Espandi menu
cerca
Woyzeck

Regia di Werner Herzog vedi scheda film

Recensioni

L'autore

carlos brigante

carlos brigante

Iscritto dal 3 maggio 2006 Vai al suo profilo
  • Seguaci 75
  • Post 7
  • Recensioni 648
  • Playlist 22
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Woyzeck

di carlos brigante
10 stelle

Il binomio Herzog-Kinski è sinonimo di qualità e pure in questo caso il risultato è di livello eccellente. In quest'opera, a differenza di altre, la visionarietà del cineasta tedesco non viene espressa tanto dalle immagini, quanto semmai dalle parole del protagonista o dei personaggi che vi "girano" attorno. Woyzeck è il centro di gravità da cui si dipartono tutte le (amare) considerazioni (su natura, civiltà, scienza, religione) del regista il quale forgia un'opera estremamente pessimista basandosi sull'opera stessa di Bruchner.
Woyzeck, nonostante sia un assassino e sia disturbato mentalmente, risulta più umano e più sensibile delle persone "normali" che lo circondano. Cos'è dunque normale, deviante, folle? Forse la normalità dell'anormalità è l'essenza più genuina e sensibile che possa esistere? I pensieri che si dipartono in seguito alla visione di questo capolavoro sono molteplici e non si può rimanere indifferenti.

Su Klaus Kinski

Straordinario! Ogni muscolo del suo corpo, del suo viso, serve alla narrazione, al film, al suo personaggio. Non è istrionismo, anzi, ma un esempio di alta recitazione come raramente si vede. Davvero impressionante, sbalorditivo. Gli occhi di Kinski perforano lo schermo e raggiungono dritti lo spettatore nel suo intimo!

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati