Espandi menu
cerca
Force of Nature

Regia di Michael Polish vedi scheda film

Recensioni

L'autore

supadany

supadany

Iscritto dal 26 ottobre 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 375
  • Post 189
  • Recensioni 5680
  • Playlist 115
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Force of Nature

di supadany
3 stelle

Se non hai a disposizione le armi per giocare all’attacco, per portare a casa la pelle devi perlomeno saperti difendere con il coltello tra i denti. A volte, già uno striminzito pareggio ha il sapore della vittoria ma per arrivarci deve emergere qualche qualità, sia essa anche collaterale. In caso contrario, puoi dimenarti quanto vuoi ma non caverai un ragno dal buco, a meno di non essere particolarmente fortunato.

Siccome nel cinema, almeno a livello realizzativo, la fortuna ha un’incidenza al massimo marginale, per un film povero di attributi qual è Force of nature non sussiste alcuna ancora di salvezza. 

San Juan, Portorico. Mentre una violenta tempesta tropicale sta per abbattersi sulla città, John (David Zayas), un criminale senza scrupoli, decide che è arrivato il momento idoneo per compiere un piano che ha come obiettivo il furto di alcuni dipinti trafugati dai nazisti in fuga dall’Europa sul finire della Seconda Guerra Mondiale.

Nel frattempo, l’agente Cardillo (Emile Hirsch) è di pattuglia con la nuova arrivata Jess (Stephanie Cayo).

Il caso li conduce in un condominio, dove incontrano Ray (Mel Gibson), un ex agente con gravi problemi di salute, e sua figlia Troy (Kate Bosworth).

Mentre sono impegnati a sfollare i pochi residenti rimasti, s’imbattono in John e la sua banda, un gruppo di uomini armati fino ai denti.

Non avendo vie di fuga, dovranno affrontarli.

 

Stephanie Cayo, Emile Hirsch

Force of Nature (2020): Stephanie Cayo, Emile Hirsch

 

Diretto da Michael Polish, un regista che in carriera ne ha azzeccata mezza ad andare bene, nonché marito di Kate Bosworth, che non per nulla compare nella stragrande maggioranza dei suoi film, Force of nature è un action thriller che utilizza un’unità di luogo – un piccolo condominio - per mettere in scena l’ennesimo scontro tra un gruppo di malviventi e la polizia, tirando in mezzo altri malcapitati personaggi.

Se la sceneggiatura non apporta un sufficiente quantitativo di logica e i caratteri in gioco sguazzano nei cliché, a cominciare da quello ammaccato e in vena di sacrificio assegnato a Mel Gibson, il meccanismo scenico è involuto, tanto da non riuscire neanche nelle azioni più semplici.

Di fatto, la manovra è perennemente circoscritta. Parte male, con un espediente iniziale del tutto inutile, trova i tempi (morti) per costruire qualche dialogo anodino (l’interesse suscitato rasenta lo zero al quoto), ha timing sballati e anche nelle reiterate sparatorie intercetta solo saltuariamente un pizzico di tensione che, per il resto, è assolutamente latitante.

Per chiudere, anche il finale è strappato, non ha un reale crescendo e anche nelle ricadute è di una prevedibilità disarmante.

 

Mel Gibson

Force of Nature (2020): Mel Gibson

 

Dunque, anche volendo mettersi una mano sul cuore, in Force of nature c’è poco o nulla da salvare. Non ingrana mai la marcia necessaria per lievitare trasformandosi in un b-movie battagliero, l’intruglio narrativo rimane diffusamente insipido e anche il protagonista Emile Hirsch, nonostante non difetti in abnegazione, finisce stritolato nel tritacarne.

Lobotomizzato.

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati