Espandi menu
cerca
Un altro giro

Regia di Thomas Vinterberg vedi scheda film

Recensioni

L'autore

tobanis

tobanis

Iscritto dal 21 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 27
  • Post 15
  • Recensioni 2296
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Un altro giro

di tobanis
7 stelle

Bel film che tratta un argomento decisamente insolito.

L’Oscar per il migliore film straniero 2021 è andato a questo film danese, diretto da Vinterberg, di cui avevo visto in passato il notevole Il sospetto, sempre con l’attore (bravissimo) Mads Mikkelsen. E’ un’opera particolare, in cui alcuni professori, che forse vivono la loro realtà con noia, decidono di seguire la teoria secondo la quale dovremmo avere sempre un po’ di alcool in corpo. Lo fanno sembrare quasi un esperimento, bevono e vanno al lavoro….e in effetti funziona. Si divertono loro, si divertono gli studenti, le lezioni acquistano vivacità, fantasia, entusiasmo. Non contenti, verificano cosa può succedere se alzano un po’ il livello…ok, ma se poi portano il livello di alcool ancora più in alto, cosa succederà? Non anticipo altro, perché le conseguenze, positive o negative, potranno forse a quel punto uscire dalla scuola e interessare la loro vita sociale e di coppia. Il film è bello, ben girato, ottimamente recitato; il soggetto è interessante e la storia si fa seguire senza cali di interesse per le due ore del film. I temi trattati sono parecchi e probabilmente non c’è un messaggio particolare che si voleva veicolare. Certo è che, durante la lavorazione, la figlia del regista morì in un incidente stradale e il film è in parte girato nella scuola e nella classe della ragazza, con quelli che erano stati, pare, i suoi veri compagni di classe. Per me un film da 7, o anche sette e qualcosa. Non so se fosse il più bel film in nomination ma non dispiace poi che abbia alla fine vinto l’Oscar. Ha vinto un po’ di tutto anche agli Oscar “europei”, gli European film awards.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati