Espandi menu
cerca
Fortuna

Regia di Nicolangelo Gelormini vedi scheda film

Tutto il cast

Cast Fortuna

A dirigere Fortuna è Nicolangelo Gelormini, regista, sceneggiatore e montatore italiano. Nato a Napoli, si è diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia dopo la Laurea in Architettura. Ha poi intrapreso la strada del cinema come assistente di Paolo Sorrentino. Le sue prime regie sono i videoclip musicali Vivi davvero e Ladra di vento per la cantante Giorgia. Sono poi seguiti diversi cortometraggi prima di arrivare a Fortuna, sua opera di debutto selezionata dal Festival di Roma 2020.

Protagonista principale di Fortuna nei panni della piccola Nancy è l'esordiente Cristina Magnotti. Fortuna è una bambina di sei anni che, come tutti i suoi coetanei, vuole essere amata e accettata. Semplice e timida, attraversa la sua storia con una forte dose di straniamento. Inizialmente non si riconosce nel nome di "Nancy" - con cui i suoi genitori e il mondo adulto la chiamano –, ricorda bene invece di chiamarsi "Fortuna". Ma la verità è che è la custode di un terribile segreto, che condivide solo con i suoi amici del cuore, Anna e Nicola.

Anna e Nicola sono portati in scena da Denise Aisler e Leonardo Russo.

Anna è l'amica del cuore di Fortuna, vive nell’appartamento al piano di sopra. È custode insieme a Fortuna e a suo fratello Nicola di un segreto agghiacciante. Vive freneticamente il suo conflitto emotivo tra mantenere il silenzio e provare a ribellarsi. Che sia per vergogna o per paura, Anna porta il peso della contraddizione di amare la sua famiglia nonostante l'orrore della realtà.

Nicola, il fratello di Anna più piccolo delle due amiche e balbuziente, si trova a metà strada tra i due punti di vista: quello della sorella, che cerca di custodire il segreto fino in fondo, e quello di Fortuna, che cerca via via di sollevare il velo di omertà che li avvolge. Appassionato alla storia del pianeta Tabbis da cui credono provenga Nancy/Fortuna.

Nei panni di Gina e Rita recitano invece le attrici Valeria Golino e Pina Turco. Gina è una semplice impiegata dell'Asl non molto interessata a Fortuna, ha gli stessi tratti depressivi e privi di empatia di Rita.