Espandi menu
cerca
La congiura degli innocenti

Regia di Alfred Hitchcock vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Furetto60

Furetto60

Iscritto dal 15 dicembre 2016 Vai al suo profilo
  • Seguaci 31
  • Post -
  • Recensioni 1758
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La congiura degli innocenti

di Furetto60
8 stelle

Commedia gialla, intrisa di humor nero

Nelle splendide campagne del New England,in un tripudio di colori, un bambino che sta giocando,sente tre colpi di fucile. Un cadavere viene rinvenuto da un vecchio capitano,che a caccia di selvaggina, a torto, crede di essere l’involontario assassino. Cosi per evitare conseguenze spiacevoli, decide di nascondere il corpo, nel frattempo però, numerosi e pittoreschi personaggi irrompono sulla scena e si avvicendano in loco, prima un artista locale, poi una matura signorina e perfino la moglie del defunto. Nessuno prova compassione o interesse per quel defunto. I quattro a turno, seppelliscono e riesumano più volte il cadavere, nel frattempo ricercato dallo sceriffo. Commedia farsesca in cui la morte, è solo un incidente di percorso e un piccolo grattacapo. È la pellicola più sperimentale e di rottura di Alfred Hitchcock in cui sono messi alla berlina,con sarcasmo, la concezione del buon vicinato, del matrimonio e del concetto di sano ceto medio rurale americano. E’ un lavoro minimalista, che scardina gli abituali canoni del giallo “classico”, considerato a torto un Hitchcock "minore" è invece una piccola perla, pregna di umorismo sottile, british, con tocco di autoironia.Non vi è la solita suspense, non ci sono colpi di scena, bensì il regista si produce, in uno lavoro anticonformista, che stravolge i registri narrativi del giallo. Senza stelle, ma con ottimi caratteristi e il formidabile debutto dell'allora 21enne Shirley MacLaine. La splendida fotografia del film, esalta cromaticamente i colori rossi e arancio, tipici dell'autunno di Vermont. Ottima colonna sonora, La congiura degli innocenti è un film provocatorio, per il disagio provocato da questo morto ignorato da tutti, per l'inverosimiglianza della storia, per la ripetitività esasperante, di un racconto, all’insegna dell’humour macabro, irriverente e grottesco. Un evento di per sé terribile e dalle conseguenze potenzialmente drammatiche, viene rovesciato in una commedia degli equivoci. L’humour nero di cui è intriso, raggiunge qui l’apoteosi, si gioca con la morte, la si prende in giro, laddove è solitamente considerata un tabù. Un cadavere giace nella foresta del Vermont, sotto il fogliame d'autunno in un paesaggio campestre e soave, nessuna pietà, nessun orrore, nessun senso di colpa, una moglie per niente affranta anzi e due coppie che si innamorano intorno alla sua salma. La struttura narrativa,poggia interamente su una serie di curiose e paradossali antitesi. Tra tutti i film di Hitchcock, La congiura degli innocenti pare essere il più dissacratorio e caustico.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati