Espandi menu
cerca
La congiura degli innocenti

Regia di Alfred Hitchcock vedi scheda film

Recensioni

L'autore

AIDES

AIDES

Iscritto dal 13 ottobre 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 25
  • Post -
  • Recensioni 58
  • Playlist 5
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La congiura degli innocenti

di AIDES
6 stelle

Le vicende umane non sono, in fondo, che una buffa commedia, in cui eros e morte si civettano nei ruoli di attori principali e il grottesco è una faccia, a volte bonaria, dell'incubo. Il cadavere di Harry è un espediente, un trucco attorno al quale si muove un balletto surreale in cui non figurano né delitti né assassini. Nessun personaggio è davvero credibile (nemmeno a se stesso), a cominciare da una vittima a cui rubano pure le scarpe. Il morto non crea lo scompiglio di un dramma, tutt'al più è un ingombro sul quale s'inciampa per caso. La verità non è mai stata cosi' miope (e vana), la colpa s'inzuppa piacevolmente nel tè, il male e la virtù contano quanto una partita a carte. I depistaggi del regista si celano dietro compassate confessioni, fatterelli trascurabili, allusioni sottili, tra i colori di un'ambientazione calda e allo stesso tempo straniante, colta in tutta la sua bellezza autunnale da riprese per lo più in esterni. Il lieto fine è d'obbligo (ciò è profondamente sarcastico): oltre ogni speranza la puerilità umana ha tutti i crismi dell'innocenza. Un teatrino dell'assurdo insomma, o una favola nera se vogliamo, in cui gli elementi ambigui o illogici della narrazione e dello sguardo non sfociano nel regno della suspense, ma sul terreno di un ironia demistificatrice, che dipingendo il ritratto di un'umanità futile e stravagante, rovescia stilemi e peculiarità dello stesso cinema hitchcockiano e del racconto giallo in generale.
3 1/2

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati