Espandi menu
cerca
L'accompagnatrice

Regia di Claude Miller vedi scheda film

Recensioni

L'autore

jonas

jonas

Iscritto dal 14 gennaio 2008 Vai al suo profilo
  • Seguaci 161
  • Post -
  • Recensioni 2655
  • Playlist 14
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su L'accompagnatrice

di jonas
8 stelle

Nella Francia occupata Sophie viene assunta da una celebre cantante lirica per accompagnarla al pianoforte: la ragazza, di famiglia umile, entra in contatto con un ambiente scintillante e ne subisce il fascino al punto da prestarsi a coprire le infedeltà della cantante. Il marito di lei è un collaborazionista per convenienza, pronto a mutare casacca appena il vento comincia a girare: infatti, quando la stretta dei tedeschi si fa insopportabile, fugge a Londra con le due donne; e qui la situazione cambia. Storia di una patologica incapacità di vivere se non per interposta persona: senza quasi rendersene conto, Sophie rinuncia a essere sé stessa e accetta di diventare solo uno strumento nelle mani altrui. Magnifica Romane Bohringer (qui accanto al padre Richard), dall’aria spaurita e dagli occhi sgranati di fronte allo spettacolo di un mondo che la esclude ma da cui raccatta avidamente le briciole, con commenti in voce off che vorrebbero essere disincantati. Finale di straziante bellezza, in una stazione ferroviaria sulla via del ritorno, mentre una coppia si bacia dopo essersi ritrovata: “La vita ti scorre accanto, urta, scuote gli altri senza toccarti. La guerra è finita”.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati