Espandi menu
cerca
Doctor Sleep

Regia di Mike Flanagan vedi scheda film

Recensioni

L'autore

cantautoredelnulla

cantautoredelnulla

Iscritto dal 10 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 72
  • Post 16
  • Recensioni 222
  • Playlist 34
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Doctor Sleep

di cantautoredelnulla
8 stelle

Non male, Doctor Sleep ha il pregio di citare con gusto Shining, ma la storia è decisamente diversa e la fantasia ci porta più a un film ai confini della realtà che a un horror vero e proprio. Godibile.

Ho iniziato a vedere questo film con un presupposto: vedrò sicuramente un film horror scontato e banale. Mike Flanagan ha fatto film che non ho mai visto perché già dai titoli mi ricordano quel genere horror abusato e privo di interesse che spesso ci viene rifilato d'estate,ma probabilmente mi sbaglio, il mio è più un pregiudizio verso i titoli e se qualcuno dei suoi film vale la pena di essere visto segnalatemelo che correrò a vederlo per farmi un'idea.

Data questa premessa posso dire che il film mi ha stupito in positivo. Forte di un soggetto sicuramente più che buono, il risultato diventa decisamente buono. Non un horror e sicuramente qualcosa che potrebbe essere definito più ai confini della realtà. C'è da parte del regista un omaggio a quello che fu la pellicola di Kubrick, ma tenere testa ai mostri sacri e confrontarsi con l'immaginario comune non è impresa semplice. Doctor Sleep ripercorre le immagini che hanno scritto la storia del cinema e ci riporta solo sul finale all'Overlook Hotel per farci mangiare nuovamente dall'albergo affamato dopo anni di abbandono.

Nel primo ingresso all'hotel, ripercorrere i luoghi della pellicola di Kubrick senza le immagini chiave della tensione del film fa sentire lo spettatore quasi in un documentario, accompagnato da un McGregor che si conferma come sempre al top delle sue prove attoriali. Rivedere gli ascensori fermi, le porte chiuse e svuotate dell'inquietudine di Shining e ancor più quelle sfondate dall'ascia di Nicholson fa ripercorrere quasi con nostalgia quello che è veramente un luogo cult. Questi 5 minuti di pellicola mi hanno veramente stregato e hanno guadagnato per riflesso un certo amore anche per loro.

Commentando invece la storia, questo Doctor Sleep è decisamente più fantasioso, forse la pecca è che venga spiegato sempre tutto togliendo allo spettatore il gusto di scoprire il non detto. Quasi didascalico per certi versi, talmente ridicolo (ho giudicato pacchiano il volo mentale di Rose quando va a casa di Abra) in alcune scene da risultare fuori luogo, la tensione non è un carattere continuo del film, si è persa la pazzia di Nicholson e l'angosciosa corsa col triciclo di Danny, mostrata all'inizio della pellicola ma tradita da un audio che non ha lo stesso effetto di Kubrick. Citazioni musicali di Shining ci sono sparse qua e là e funzionano bene.

In generale siamo di fronte allo scontro finale tra due mondi per la salvezza dei luccicanti e non mancano pistolettate e riti satanici che banalizzano inevitabilmente la storia.

Ma in generale ci sono ottimi spunti e la pellicola è godibile. Ma se non avete visto Shining guardate prima quello, questo non è che una pallida lontana ombra del capolavoro che l'ha preceduto e vi perdereste la parte più interessante del film, cioè le citazioni e i rimandi al cult horror per eccellenza.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati