Trama

Dopo un grave incidente sul lavoro Giuseppe è disoccupato. Suo figlio Antò sogna di fare l'archeologo e pensa che l'occhio vitreo del padre sia il segno di un superpotere. Sono rimasti soli da quando Angela, madre e moglie adorata, è morta per un malore mentre era al lavoro nei campi. Senza più una casa, costretto a chiedere lavoro e asilo in una tendopoli insieme ad altri braccianti stagionali, Giuseppe ha ancora la forza di stringere a sé Antò, la sera, e raccontargli una storia. Gli ha promesso che un giorno riavrà sua madre, e rispetterà quella promessa, a qualunque prezzo.

Approfondimento

SPACCAPIETRE: LE NOTE DI REGIA

In occasione della partecipazione al Festival di Venezia 2020, nella sezione collaterale Giornate degli Autori, così i due registi hanno presentato il loro film: "In Spaccapietre arte e biografia personale si intrecciano inseparabilmente. La vicenda al centro del film prende spunto da un fatto di cronaca di qualche estate fa, la morte sul lavoro della bracciante pugliese Paola Clemente, e dall'assurda coincidenza con la morte di nostra nonna paterna, deceduta lavorando negli stessi campi nel 1958. E, come il padre di Giuseppe nel film, anche nostro nonno paterno, prima di partire per Torino negli anni '60, faceva lo "spaccapietre". Il film è innanzitutto il tentativo di riappropriarci di un'anima, quella di nostra nonna mai conosciuta, attraverso la storia e il corpo di un'altra donna. Ma è anche un film d'amore paterno in cui affiorano puri i temi della morte, della violenza, della paura, dell'amore, della vendetta"

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Spaccapietre sono Gianluca e Massimiliano De Serio. Gemelli, nascono a Torino il 15 dicembre 1978. Lavorano insieme dal 1999 e negli anni realizzano film, documentari e installazioni, partecipando a mostre e festival di cinema nazionali e internazionali e ottenendo numerosi premi e riconoscimenti. Tra… Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

alan smithee di alan smithee
3 stelle

VENEZIA 77 - GIORNATE DEGLI AUTORI In una Puglia senza tempo, dominata e soggiogata da forme di lavoro clandestine e da un caporalato tiranno che riduce la manodopera in condizioni di precarietà che ricordano deplorevoli forme di schiavitù ricorrenti in epoche passate, una madre di famiglia, occupata come bracciante alla giornata, muore di fatica sul posto di lavoro, lasciando… leggi tutto

1 recensioni negative

2020
2020

Recensione

alan smithee di alan smithee
3 stelle

VENEZIA 77 - GIORNATE DEGLI AUTORI In una Puglia senza tempo, dominata e soggiogata da forme di lavoro clandestine e da un caporalato tiranno che riduce la manodopera in condizioni di precarietà che ricordano deplorevoli forme di schiavitù ricorrenti in epoche passate, una madre di famiglia, occupata come bracciante alla giornata, muore di fatica sul posto di lavoro, lasciando…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Uscito nelle sale italiane il 7 settembre 2020
Venezia 2020: Giorno 5

Venezia 2020: Giorno 5

L'unica domenica del Festival di Venezia presenta in concorso due film diretti da altrettante donne, The World to Come di Mona Fastvold e Never Gonna Snow… segue

Post
locandina
Foto
2019
2019
Salvatore Esposito, Samuele Carrino
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito