Espandi menu
cerca
Cetto c'è, senzadubbiamente

Regia di Giulio Manfredonia vedi scheda film

Commenti brevi
  • Cetto La Qualunque, dopo aver scoperto d'essere figlio illegittimo di un principe grazie alle rivelazioni di una una vecchia zia morente (divertente che questa non muoia mai), si prepara a diventare il re delle Due Calabrie.

    leggi la recensione completa di Marco Poggi
  • Siamo di fronte ad una simpatica veggenza bravi tutti

    commento di Scacco1963
  • Film non riuscito come le altre versioni ma che contiene ancora alcune scene molto simpatiche. Finale musicale un po’ troppo grottesco.

    commento di Falco00
  • Cetto Laqualunque funziona ancora e Albanese riesce a creare qualche momento divertente, ma il film è annacquato da una sceneggiatura troppo spenta e per nulla creativa.

    leggi la recensione completa di silviodifede