Espandi menu
cerca
L'amante russo

Regia di Danielle Arbid vedi scheda film

Tutto il cast

Cast L'amante russo

A dirigere L'amante russo è Danielle Arbid, regista e sceneggiatrice di origine libanese. Nata a Beirut nel 1970, a partire dal 1997 ha diretto diversi film, che hanno preso parte ad alcuni dei più importanti festival del mondo. I suoi due primi lavori, Nei campi di battagliaUn homme perdu, sono stati presentati alla Quinzaine des Réalizateurs del Festival di Cannes, rivelando un talento in grado di passare da una forma all'altra di racconto, dal documentario in prima persona alla fiction passando per i saggi. Il suo terzo lungometraggio di fiction, Parisienne, è stato invece presentato al Toronto Film Festival mentre con L'amante russo è tornata al Festival di Cannes ma nella speciale Selezione ufficiale del 2020.

Protagonisti principali di L'amante russo nei panni di Hélène e Aleksandr sono l'attrice Laetitia Dosch e il ballerino russo Sergei Polunin. Ha raccontato la regista a proposito dei due: "Ho avuto bisogno che entrambi si fidassero di me e seguissero le mie indicazioni. Laetitia è un'attrice dallo spirito libero e molto intelligente. Grazie alla sua disponibilità, mi sono divertita a trasformarla anche fisicamente. L'ho fatta diventare bionda, avvicinandola in qualche modo ad Annie Ernaux ma anche a Catherine Deneuve quando ha girato La chamade, a Gena Rowlands o a tutte le eroine bionde di Bunuel. Doveva restituire l'immagine della femme fatale, della donna sicura di sé. Per quanto riguarda Sergei, è stato il destino a farci incontrare. Non avevo ancora trovato un attore russo e stavo per assegnare la parte a un tedesco. Poi ho pensato a una fotografia di Sergei apparsa sulla copertina di una rivista inglese tanto tempo fa. Ho provato a contattarlo ma chi si occupava del casting in Russia me lo ha sconsigliato: "Ma è come un dio, è inavvicinabile". Il resto è storia: lavorare con Sergei mi ha permesso di lasciarmi andare molto con la fantasia. La sua personalità complessa e sfuggente era perfetta per l'immagine che volevo trasmettere di Aleksandr".