Trama

Sul finire dell'Ottocento, su una remota isola al largo della costa del New England, due guardiani del faro rimangono intrappolati e isolati a causa di una tempesta apparentemente senza fine. Finiscono così con l'ingaggiare una battaglia contro la propria volontà mentre aumentano le tensioni a causa delle forze eccessive e misteriose (reali o meno) che li circondano.

Approfondimento

THE LIGHTHOUSE: DUE UOMINI CONTRO

Diretto da Robert Eggers e sceneggiato dallo stesso con Max Eggers, The Lighthouse racconta di come, su una lontana isola al largo delle coste del New England sul finire dell'Ottocento, due guardiani del faro rimangano intrappolati a causa di una tempesta apparentemente infinita. La solitudine fa sì che tra i due si appellino alla loro forza di volontà mentre intorno a loro crescono tensioni e incombono forze misteriose (reali o meno).

Con la direzione della fotografia di Jarin Blaschke, le scenografie di Craig Lathrop, i costumi di Linda Muir e le musiche di Mark Korven, The Lighthouse è descritto dal regista come un "viaggio terrificante verso l'ignoto". Reduce del successo del primo film, The Witch (che, ambientato nelle campagne del XVII secolo, rimetteva in discussione l'archetipo delle streghe), Eggers ha voluto esplorare il mondo marittimo del XIX secolo attingendo in primo luogo dai classici della letteratura del genere, da Herman Melville a Robert Louis Stevenson) e in secondo luogo dai racconti del soprannaturale di autori come H.P. Lovecraft e Algernon Blackwood, provvedendo a creare un mix originale teso a esplorare gli impulsi più viscerali di due uomini duri che si ritrovano in un complesso gioco di dinamiche di potere. Da un punto di vista visivo ha invece trovato ispirazione nel lavoro del pittore Andrew Wyeth, un realista dei primi del Novecento solito dipingere paesaggi e gente delle campagne della Pennsylvania e del Maine.

Ha sottolineato Eggers: "Non può succedere niente di buono quando due uomini vengono lasciati da soli in un gigantesco fallo. Nonostante alcune scene di svolgano nel bagliore di un lume di candela, The Lighthouse - come suggerisce il titolo stesso - è inondato di luce. Anche nelle scene più oscure e cupe, c'è uno strano bagliore luminoso che proviene sia dalla narrazione sia dalla fotografia usata. La luce nella storia ha un grande potere e c'è una ragione ben precisa per cui i due guardiani ne sono entrambi attratti. Ho voluto però che la sua natura rimanesse misteriosa, enigmatica e persino spaventosa".

"L'idea di realizzare The Lighthouse risale a molto tempo fa", ha aggiunto il regista. "Faticavo a girare The Witch e ho chiesto allora a mio fratello Max di dedicarci a un progetto sulla carta più piccolo. Sapevo che aveva scritto una storia contemporanea sui fantasmi, ambientata in un faro. Ero però determinato a girare un film d'epoca e mi sono messo a far ricerche sui vecchi fari, imbattendomi presto in una tragedia occorsa nel 1801: due guardiani del faro, entrambi di nome Thomas, rimasero intrappolati nel loro faro durante una violenta tempesta. Il vecchio Thomas morì in un incidente spingendo verso la pazzia il più giovane, convinto che sarebbe stato incolpato e punito per la morte del collega. Scrissi allora una quindicina di pagine sul tema dell'identità e dell'ambiguità e ho subito deciso quale sarebbe stata l'atmosfera del film che ne avrei ricavato grazie all'uso del bianco e nero e della pellicola in 35 mm".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere The Lighthouse è Robert Eggers, regista e sceneggiatore statunitense. Originario del New Hampshire, Eggers ha iniziato la sua carriera nel mondo del teatro di New York, dove ha curato e progettato diversi spettacoli sia classici sia sperimentali. Dopo anni di esperienza teatrale, in lui è maturato il… Vedi tutto

Commenti (2) vedi tutti

  • La potenza delle immagini rappresenta l'aspetto più sorprendente dell’opera di Eggers, che ricrea l'inconfondibile stile del cinema degli albori. Straordinaria la fotografia. Ottimi gli attori.

    leggi la recensione completa di port cros
  • Che Nettuno ti strafulmini!

    leggi la recensione completa di mck
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

mck di mck
8 stelle

    “the LightHouse”, ovvero: il prologo fine ottocento ad “Annihilation”: un primo tentativo d'invasione (non xenica, ma endemico-autofaga).     Robert Eggers si conferma grande vivificatore di quadri, e con la sua icasticamente iconografica opera seconda (scritta col fratello Max) crea al contempo tanto una copia quasi conforme al lavoro… leggi tutto

5 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Mulligan71 di Mulligan71
6 stelle

Robert Eggers, dopo l'ottimo "The Witch", 2016, prosegue deciso il suo viaggio nel mondo del Cinema d'autore, senza cambiarlo di una virgola, lasciandolo visionario, potente, espressionista. In "The Lighthouse" si rimane in un mondo arcaico, antico, colmo di leggende, questa volta di mare. Siamo a fine 800, su un pugno di rocce con un faro e due protagonisti: il guardiano, Willem Defoe, e il suo… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

ilcausticocinefilo di ilcausticocinefilo
4 stelle

And here we go again, come direbbero in America. Ci risiamo. Eccoci ancora una volta a parlare di un film tanto incredibilmente incensato dalla critica quanto incredibilmente insulso; eccoci, per la seconda volta, a parlare di un’opera dell’ormai “aulico” Robert Eggers assurto dalla medesima critica di cui sopra a nuovo genio della cinematografia postmoderna, ovvero… leggi tutto

1 recensioni negative

2020
2020

Recensione

ange88 di ange88
10 stelle

Sul finire dell'Ottocento, su una remota isola al largo della costa del New England, due guardiani del faro rimangono intrappolati e isolati a causa di una tempesta apparentemente senza fine. Finiscono così con l'ingaggiare una battaglia contro la propria volontà mentre aumentano le tensioni a causa delle forze eccessive e misteriose (reali o meno) che li circondano.  …

leggi tutto

Recensione

mck di mck
8 stelle

    “the LightHouse”, ovvero: il prologo fine ottocento ad “Annihilation”: un primo tentativo d'invasione (non xenica, ma endemico-autofaga).     Robert Eggers si conferma grande vivificatore di quadri, e con la sua icasticamente iconografica opera seconda (scritta col fratello Max) crea al contempo tanto una copia quasi conforme al lavoro…

leggi tutto
2019
2019

Recensione

Mulligan71 di Mulligan71
6 stelle

Robert Eggers, dopo l'ottimo "The Witch", 2016, prosegue deciso il suo viaggio nel mondo del Cinema d'autore, senza cambiarlo di una virgola, lasciandolo visionario, potente, espressionista. In "The Lighthouse" si rimane in un mondo arcaico, antico, colmo di leggende, questa volta di mare. Siamo a fine 800, su un pugno di rocce con un faro e due protagonisti: il guardiano, Willem Defoe, e il suo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

I Migliori Film del 2019

port cros di port cros

Dopo aver colpevolmente trascurato la ricorrenza nel 2017 e 2018 (chissà perché?), ritorna la doverosa e necessaria classifica dei migliori nuovi film visti nel corso dell'anno. Nel passato mi…

leggi tutto

Recensione

ilcausticocinefilo di ilcausticocinefilo
4 stelle

And here we go again, come direbbero in America. Ci risiamo. Eccoci ancora una volta a parlare di un film tanto incredibilmente incensato dalla critica quanto incredibilmente insulso; eccoci, per la seconda volta, a parlare di un’opera dell’ormai “aulico” Robert Eggers assurto dalla medesima critica di cui sopra a nuovo genio della cinematografia postmoderna, ovvero…

leggi tutto

Recensione

Barone Cefalu di Barone Cefalu
5 stelle

Mi dispiace dirlo, ma questa volta Robert Eggers ha fallito. Ha fallito proprio perché ha tradito quella rara alchimia che aveva reso The Witch un film fuori dal coro, terrificante e misterioso, che affonda le radici in un passato dalle tinte torbide, e grazie anche alle indubbie doti del regista di narratore del folklore anglo-americano, davvero particolare. The Witch ruba…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Willem Dafoe, Robert Pattinson
Foto
locandina
Foto
locandina
Foto
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Il meglio di Cannes 2019

port cros di port cros

Ecco la playlist dei magnifici sette film visti durante questo 72esimo Festival, di Cannes 2019, la mia più esperienza più lunga finora sulla Croisette, avendo per la prima volta assisitito quasi…

leggi tutto
Playlist

Recensione

port cros di port cros
8 stelle

72 Festival de Cannes QUINZAINE DES REALISATEURS   Sulla costa nordamericana, un centinaio di anni fa, due guardiani giungono ad un faro isolato dal resto del mondo per compiere il loro turno su una isoletta rocciosa. Il rapporto tra il veterano Tom (Wilelm Dafoe) e il nuovo aiutante Ephraim (Robert Pattinson) appare sin da subito non facile, il cozzare tra due caratteri scontrosi che si…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
9 stelle

FESTIVAL DI CANNES 72 - QUINZAINE DES RÉALISATEURS Il faro da sempre comunica altruismo a favore delle persone impegnate ad avere la meglio contro la potenza incontrollata del mare; ma anche il bisogno, o la scelta di una vita in solitudine. Condizione quest'ultima che talvolta si anela, ma non sempre si riesce a gestire senza doversi confrontare con conseguenze devastanti e senza via…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito