Espandi menu
cerca
L'età giovane

Regia di Jean-Pierre Dardenne, Luc Dardenne vedi scheda film

Recensioni

L'autore

steno79

steno79

Iscritto dal 7 gennaio 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 209
  • Post 20
  • Recensioni 1348
  • Playlist 106
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su L'età giovane

di steno79
8 stelle

Da sempre considero i fratelli Dardenne due dei maggiori registi del cinema contemporaneo, che hanno già regalato capolavori del calibro di "Il figlio" e "L'enfant"; quest'ultimo "Le jeune Ahmed" ha avuto un'accoglienza più contrastata del solito, ma a me sembra girato con il consueto rigore e la trasparenza di un linguaggio che rimane fedele a se stesso anche quando "osa" affrontare un argomento scottante come quello del fondamentalismo religioso che inquina la mente di un tredicenne belga musulmano che vuole uccidere un'insegnante la cui colpa sarebbe quella di voler organizzare un corso di Arabo che insegni la lingua a partire dalla vita concreta e non dal Corano. I due fratelli mantengono una neutralità e un'impassibilità nell'esposizione dei fatti che da alcuni viene addirittura scambiata stoltamente per mancanza di condanna del terrorismo: i Dardenne non hanno mai cercato il sensazionalismo, e qui meno che mai, a loro interessa un realismo sociale che contiene già, nella sua minuziosa analisi, una posizione morale ben precisa. Di fronte al dilagare della follia del terrorismo islamico, i Dardenne hanno voluto elevare la loro voce in difesa dei valori di umanità e tolleranza insiti in ogni religione che si rispetti; per fare questo hanno voluto compiere un approfondito scavo nella psiche del giovane Ahmed, che risulta tanto più credibile e incisivo nella sua apparente normalità e nella possibilità di un cambiamento che viene suggerita a un certo punto, innescando una suspense da thriller psicologico che non risulta affatto forzata. Il finale aperto in questo caso non mi ha convinto fino in fondo, anche se per non spoilerare non posso aggiungere nulla... Comunque una pellicola che non sfigura nella loro pluridecennale galleria cinematografica, con un giovane protagonista molto spontaneo e, fra i caratteristi, un ottimo Olivier Bonnaud nella parte dell'educatore di Ahmed. Pessimo oltre che grammaticalmente scorretto il titolo italiano. 

voto 8/10

Idir Ben Addi

L'età giovane (2019): Idir Ben Addi

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati