Espandi menu
cerca

Trama

A Irénée-les-Neiges, una piccola località isolata con una popolazione di soli 215 abitanti, Simon Dubé muore in un incidente d'auto. I concittadini, storditi, sono riluttanti a discutere delle circostanze della tragedia. Da quel momento in poi, per la famiglia Dubé e per il sindaco Smallwood e una manciata di altri, il tempo sembra perdere ogni significato e i giorni si allungano senza fine. Qualcosa discende lentamente in tutta la zona. In tale periodo di lutto e nebbia, inizia ad apparire gente sconosciuta. Chi sono? Cosa sta realmente accadendo?

Commenti (4) vedi tutti

  • Di distacchi, connessioni, commiati, ricongiungimenti, transizioni ed altre levitazioni.

    leggi la recensione completa di mck
  • Altro esempio di cinema recente inutile per contenuto e forma.

    commento di kotrab
  • Quando lo sguardo si fa indifferente e i morti diventano fantasmi senza voce né sepoltura, la stranezza si è insediata nella città.

    leggi la recensione completa di yume
  • Un film davvero difficile da dimenticare in grado di ipnotizzare lo spettatore e di tenerlo inchiodato alla poltrona per tutta durata della pellicola. Il regista ha realizzato un film provocatorio che tematizza l'inconsistenza dell'esistenza e, al tempo stesso, del cinema. Concettuale e magnifico.

    commento di spopola
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

mck di mck
8 stelle

  Noi siamo (i) vivi e voi siete (i) morti. Potranno e dovranno pur’anch’esser belli, quei luoghi, d’estate, ma l’altresì breve stagione che incendia la pelle e rende il cielo come dev’essere - ovvero portato in allucinante ed abbacinante bilico in abissale sprofondo fra l’indaco e l’ultravioletto dalla media aritmetica ponderata tra lo… leggi tutto

2 recensioni positive

2021
2021
2020
2020

Recensione

mck di mck
8 stelle

  Noi siamo (i) vivi e voi siete (i) morti. Potranno e dovranno pur’anch’esser belli, quei luoghi, d’estate, ma l’altresì breve stagione che incendia la pelle e rende il cielo come dev’essere - ovvero portato in allucinante ed abbacinante bilico in abissale sprofondo fra l’indaco e l’ultravioletto dalla media aritmetica ponderata tra lo…

leggi tutto

La morte che rimane

Peppe Comune di Peppe Comune

Quando dimenticare già significa morire, e curarsi della morte vuol dire sottrarre la vita dalle pene dell'oblio. I corpi dei defunti stanno lì, immobili, e si fanno specchio della triste solitudine…

leggi tutto

Recensione

yume di yume
9 stelle

 In Ghost Town Antology, Répertoire des villes disparues di Denis Coté, selezionato a Berlino 69, non esiste linea di demarcazione fra reale e surreale, la città fantasma e la città dei fantasmi coincidono.   Irénée-les-Neiges, piccolo centro minerario di 215 anime, è una città morta ora che la miniera è chiusa e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
2019
2019

Berlino 2019 - I film in Concorso

Redazione di Redazione

La 69ma edizione del Festival di Berlino svela i suoi assi nella manica. Pochi minuti fa sono stati annunciati i film della sezione principale, suddivisi come sempre tra concorso e fuori concorso. Il titolo di apertura…

leggi tutto
Playlist
2018
2018
Robert Naylor
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito