Espandi menu
cerca
Georgetown

Regia di Christoph Waltz vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Furetto60

Furetto60

Iscritto dal 15 dicembre 2016 Vai al suo profilo
  • Seguaci 40
  • Post -
  • Recensioni 1914
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Georgetown

di Furetto60
6 stelle

Ispirato ad un fatto realmente accaduto,non male. Buona la prova d'attore di Waltz che ne è anche il regista.

Il film “Georgetown” s’ispira ad un fatto di cronaca realmente accaduto, e riferito nel 2012 sulle pagine del New York Magazine. Ulrich, tedesco trapiantato in USA, è un personaggio stravagante, dai modi estremamente garbati quando non addirittura servili, si intrufola nei salotti di New York, sfoggiando una bella faccia di bronzo, incontra e seduce Elsa Brecht, vedova novantenne e benestante, scrittrice di fama e giornalista affermata, la sposa e inizia una scalata all’interno del mondo della diplomazia, introducendosi a poco a poco nel jet-set americano, costruendosi una fitta rete di relazioni sociali e politiche, sfruttando le amicizie altolocate della consorte. Vanno ad abitare in una bella “brownstone” nel cuore del quartiere chic “Georgetown” dove Urich organizza party invitando quelli che contano, alle tante feste a cui partecipa, Urich si presenta in divisa, raccontando agli astanti, delle sue fantomatiche missioni in Iraq o delle immaginarie conferenze tenute all’ONU e di altri episodi. Una notte, però, dopo un party finito in litigio, in cui Elsa smaschera brutalmente, la vera personalità del marito, che peraltro non nasconde il risentimento per la figlia della moglie, sua coetanea, sempre ostile verso Urich , giudicato uno squallido arrampicatore sociale, Elsa è rinvenuta morta, uccisa con degli oggetti contundenti, mentre Mott a suo dire era intento a fare la solita passeggiatina del dopocena .La polizia comincia ad indagare sulla vita misteriosa di Urich Mott, facendo venire a galla, tutti i segreti nascosti, che svelano la sua vera e ambigua natura.” Lei non aveva rapporti sessuali con sua moglie?” gli chiede il poliziotto” No certo, lei ha mai fatto l’amore con una donna di 92 anni?” risponde Ulrich. Inganni, sotterfugi, una tela ingarbugliata di mistificazioni. Ulrich è solo un grande bluff, un millantatore, che si è costruito un personaggio del tutto finto. Il suo castello di bugie crolla, e vengono alla luce tutte le sue fandonie e i pezzi del mosaico di questa vita “farsa” trovano la loro corretta collocazione. Attraverso svariati flashback, il film ricostruisce l’esistenza di questo audace avventuriero. Da regista e attore protagonista Waltz si mette in gioco, con la sua capacità di indossare una maschera di lestofante cialtrone, avido ambizioso e privo di umanità, capace di elaborare macchinosi stratagemmi, per riuscire ad incantare e turlupinare coloro che incontra. Diviso in capitoli che vanno a ritroso, è un thriller atipico. Più che capire cosa è successo, peraltro non è difficile, conta invece chiedersi, come sia stato possibile che questo signore dai modi stucchevoli e melensi, volenteroso ma senz’arte né parte, sia riuscito a introdursi nei circoli più esclusivi di Washington, fino a riuscire a costituire un’improbabile Ong che vanta tra i suoi iscritti nomi come George Soros e Robert McNamara e come un’ affermata giornalista di origini teutoniche, interpretata magistralmente da Vanessa Regrave, abbia potuto cedere alla corte di questo fanfarone truffaldino, di 40 anni più giovane di lei fino a unirsi a lui in matrimonio, «Sono un brigadiere generale delle forze speciali Usa in Iraq», dichiara sfacciato. Christoph Waltz riesce con la sua, superba prova attoriale, a rendere in modo esemplare l’idea di uomo dedito alla menzogna e alla mistificazione, diabolico ed efficace, nell’obbiettivo di sembrare colui che non è, per nutrire la sua smisurata megalomania.Nel complesso il film non è male

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati