Espandi menu
cerca
La sfida delle mogli

Regia di Peter Cattaneo vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 274
  • Post 180
  • Recensioni 4434
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La sfida delle mogli

di alan smithee
3 stelle

Risultati immagini per military wives film foto

Nell'epoca in cui le donne partecipano attivamente all'attività militare e vengono destinate anche verso missioni a rischio in zone calde del pianeta come il Medioriente, al già di suo mediocre regista Peter Cattaneo viene l'idea di rinverdire, dopo oltre vent'anni dal successo che lo fece brillare come una meteora, il successo suscitato all'uscita del malizioso e divertente (ma nemmeno troppo) Full Monty. A variare la tematica, ma non la formula sorniona, furbissima ed altrettanto posticcia, si avvale di una sceneggiatura che sposta la situazione dal punto di vista della stressante attesa a cui sono costrette le mogli dei militari impegnati al fronte. 

Ecco allora che, per ingannare la tensione che rende incalzante e da cardiopalma anche solo uno squillo di telefono - interpretato come la chiamata che fornisce alla consorte l'ufficialità della notizia che nessuna moglie dovrebbe poter ricevere a proposito del coniuge al fronte - la moglie di un capitano appena tornato volontario in missione dopo la morte per incidente del loro figlio unigenito, si impegna a rinverdire con iniziative più svariate, un club di mogli di soldati che sta andando alla deriva, a causa della non molto convinta conduzione da parte di un'altra moglie, più realista e meno disincantata, che vede nel club un palliativo davvero superficiale se non proprio inutile.

Kristin Scott Thomas

Military Wives (2019): Kristin Scott Thomas

 

Il canto diviene ben presto la forma su cui concentrare gli sforzi ed i talenti del gruppo: circostanza che permette al film di perdersi in una serie di siparietti da dilettanti allo sbaraglio in stile La corrida, facendo sguazzare nel suo stanco ed insipido brodo dolciastro e stucchevole il superficiale Cattaneo, che, man mano che la vicenda prende la sua direzione, non fa che attenersi alla nota formuletta di successo del suo unico film famoso.

Non bastano, a questo punto, la verve e la classe di Kristin Scott Thomas, che si avvia sempre più ad diventare una Huppert britannica in grado di affrontare i generi più disparati mettendoci del suo; nemmeno l'avvenenza della sua socia ed antagonista, interpretata con una certa grinta dalla bellissima Sharon Horgan. Le altre componenti del coro si distinguono in siparietti da circo equestre di rara banalità, e la storia cerca sempre di giostrarsi tra carineria, qualche risatina, e la melassa di fondo di un piagnisteo insopportabile che risulta quasi sempre insopportabile.

Risultati immagini per military wives film foto

Potessimo anche permetterci il lusso di considerare come ghettizza e svilisce, questo insulso filmetto impiastricciato di carinerie inutili, la figura della donna nella società odierna, non potremmo che compromettere ancora di più la già scarsa considerazione che riusciamo a riscontrare nella calcolatissima e ruffiana commedia di Cattaneo, che ci conferma, a tutti gli effetti, la fragilità e l'inconsistenza del suo discutibile stile di fare cinema.    

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati