Espandi menu
cerca
Qualcosa è cambiato

Regia di James L. Brooks vedi scheda film

Recensioni

L'autore

bufera

bufera

Iscritto dal 19 giugno 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 162
  • Post 6
  • Recensioni 756
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Qualcosa è cambiato

di bufera
6 stelle

Uno scrittore solitario e mal disposto verso gli altri, ad una certa età si rivela improvvisamente un burbero benefico,capace di amare e fare del bene. Le conseguenze gli cambieranno la vita.

Locandina italiana

Qualcosa è cambiato (1997): Locandina italiana

 

In un passaggio televisivo ho rivisto dopo tanto tempo QUALCOSA E' CAMBIATO (As Good As It Gets), Usa 1997, per la regia di James L.Brooks, che aveva portato l'Oscar 1988 per i migliori attori protagonisti a Jack Nicholson ed Helen Hunt. Lo stesso regista ha scritto la sceneggiatura con M.L. Andrus con una certa furberia di mestiere che rende il film godibile ma prevedibile, tanto da chiedersi se tutto il successo ottenuto e i premi non siano stati eccessivi, visto che la storia, un po' troppo allungata peraltro, non si scosta molto da quelle che Nicholson ha interpretato nella seconda parte della sua carriera.

 

Che uno scrittore( Melvin Udal) misantropo,misogino e omofobo,afflitto da paure e ossessioni, igienista e anche sgarbato( il tutto accompagnato dalla maschera sarcastica,e vagamente diabolica, arricchita a tratti da un sorriso che sembra un ghigno tipica di Nicolson), arrivato a un'età matura, si sciolga in brevissimo tempo in una disposizione al bisogno di comunicare, aiutare gli altri, oltre a se stesso, è poco credibile per le persone con cui ha abitualmente a che fare. Il miracolo del burbero diventato benefico improvvisamente e in maniera concreta, spiazza e insospettisce tutti, tranne il cagnolino del vicino di casa pittore gay(un ottimo Greg Kinnear). La cameriera che lo serve al ristorante dove mangia regolarmente, Carol (Helen Hunt), vessata dalle sue manie e dalla evidente intolleranza alle sue assenze per assistere il figlioletto gravemente asmatico da richiedere spesso visite al pronto soccorso, riceverà il controllo sistematico a domocilio di un medico a pagamento a cui lui provvederà, per il bene della madre sempre angosciata e del bambino.Il pittore, dopo un terribile pestaggio da parte di alcuni "amici",verrà ospitato con tutto lo studio in un'ala del grande appartamento di Melvin, perchè per motivi finanziari nel frattempo la sua era stata venduta. .....

 

 

 Se i  beneficiari dalle sue attenzioni sono un po'intimoriti e diffidenti il colmo è che il più impaurito di sbagliare e non essere accettato è proprio Melvin, il quale specie nell'interesse amoroso che nutre per Carol si sente continuamente in colpa per alcuni errori inevitabilmente commessi....

 

Sì "qualcosa è cambiato" ma ma si ha l'impressione di una certa artificiosità e improbabilità degli eventi e dei personaggi, che solo la maestria registica e attoriale fanno gradire questo film come intelligente e patinato prodotto di intrattenimeno e poco altro.

 

Jack Nicholson, Helen Hunt

Qualcosa è cambiato (1997): Jack Nicholson, Helen Hunt

Jack Nicholson, Greg Kinnear

Qualcosa è cambiato (1997): Jack Nicholson, Greg Kinnear

Jack Nicholson

Qualcosa è cambiato (1997): Jack Nicholson

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati