Espandi menu
cerca
Godzilla vs. Kong

Regia di Adam Wingard vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mck

mck

Iscritto dal 15 agosto 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 186
  • Post 120
  • Recensioni 695
  • Playlist 214
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Godzilla vs. Kong

di mck
5 stelle

Kong e Zilla c’hanno i pugni nelle mano e si prendono a càzzzòttti.

 

Kaylee Hottle

Godzilla vs. Kong (2021): Kaylee Hottle

Kaylee Hottle

Godzilla vs. Kong (2021): Kaylee Hottle

scena

Godzilla vs. Kong (2021): scena

 

Dèi (God-Zilla, 1954) contro Re (King-Kong, 1933), vale a dire ciò che già a loro tempo Ishiro Honda (1911-1993) e Willis O’Brien (1886-1962) avevano, con la Toho, messo in scena, aumentando e di molto le dimensioni del mega-primate hominino [utilizzando un'improbabile scala adattativa isometrica (♦), che l'evoluzione naturale quasi mai adotta] per farle pareggiare con quelle del mega-sauro iguanodonte, in “Kingu Kongu tai Gojira” del 1962, e tutti quanti uniti contro MekaGojira (Jun Fukuda, 1974), un mecha/cyborg-kaiju (“Pacific Rim” + “Transformers”), ma il film - mal condito da caratterizzazioni dei personaggi e snodi di sceneggiatura che, al confronto, Holly & Bengi e SpongeBob sono Anton Cechov e Harold Brodkey - è soltanto - anche risparmiandoci il MekaniKongu di Honda del 1967 - la sguaiata bestemmia di un apatico giullare, perché un conto è il riuscire a rendere la sensazione fisica e tattile di un'umanità intera trasfigurata su scala minuscola e insignificante di fronte ai detronizzanti colossi divini a capo della catena alimentare planetaria, ma invece tutto un'altro paio di maniche è, nel fare ciò, il non lasciare allo spettatore alcun appiglio empatico con gli "eroi" della storia, relegandoli al ruolo di figur(in)e non solo microscopiche, ma pure bidimensionali.

 

scena

Godzilla vs. Kong (2021): scena

scena

Godzilla vs. Kong (2021): scena


Il peggiore dei fin’ora 4 film che compongono il MonsterVerse della Warner/Legendary showrunnerizzato da Max Borenstein (si pronuncia - nomen omen - boringstein: pietra noiosa) e soci [qui, nello specifico, con l'aiuto (sic!) di Terry Rossio al soggetto ed Eric Pearson alla sceneggiatura]: 

- “Godzilla” (2014: 1954 → 1999 → 2014) di Gareth Edwards (“Monsters”, “Rogue One”) con Aaron Taylor-Johnson, Elizabeth Olsen, Bryan Cranston, Juliette Binoche, Ken Watanabe, Sally Hawkins e David Strathairn, il cui punto forte è il trailer-teaser: * * * ¼

- “Kong: Skull Island” (2017: 1944 → 1973) di Jordan Vogt-Roberts (“the Kings of Summer”) con John Goodman, Samuel L. Jackson, John C. Reilly, Tom Hiddleston, Brie Larson, Shea Whigham e Richard Jenkins: * * *

- “Godzilla: King of the Monsters” (2019) di Michael Dougherty (“Trick ‘r Treat”, “Krampus”) con Kyle Chandler, Vera Farmiga, Ken Watanabe, Bradley Whitford, Charles Dance, Millie Bobby Brown, David Strathairn e Sally Hawkins: * * ¾

- “Godzilla vs. Kong” (2021) di Adam Wingard (“Home Sick”, “Pop Skull”, “A Horrible Way to Die”, “You’re Next”, “V/H/S”, “the ABCs of Death”, “the Guest”, “Blair Witch”, “Death Note”, e più volte attore per Joe Swanberg) con Alexander Skarsgård, Rebecca Hall, Demián Bichir, Millie Bobby Brown e Kyle Chandler: * * ½

 

scena

Godzilla vs. Kong (2021): scena


Ovviamente la dicitura “un film di…” in questi media franchise perde quasi (Edwards ci prova, ma non ci riesce) e ogni significato (totalmente nel caso degli ultimi due capitoli Borenstein/Dougherty).

 

scena

Godzilla vs. Kong (2021): scena


Fotografia: Ben Seresin (Michael Bay - fra cui uno dei Transformers -, Tony Scott, Alex Kurtzman, Doug Liman: quel mondo/roba lì). Montaggio: Josh Schaeffer (“Molly’s Game” e il sequel di - tàaac! - “Pacific Rim”). Musiche di Tom Holkenborg alias Junkie XL, già ben tonitruante in “BrimStone” e “the Dark Tower”.

 

Kaylee Hottle

Godzilla vs. Kong (2021): Kaylee Hottle


Ed ora, un po' di lepidezze postribolari...     

♦ King Kong realistico:    

 

Il salone del trono della dinastia Kong:     

 

Kong da giovane in una foto tratta dalla patente di guida, risalente all’epoca in cui per la prima volta si rimise in sede da sé una spalla lussata sbattendola contro un muro/grattacielo (attenzione: marchio ©™® registrato!):    

 

Carine e gradevoli la "battaglia navale" e la rappresentazione grafica della Terra Cava (con l'irraggiamento solare sostituito da.. boh, da qualcosa, e smettettela di fare domande!), così come l'accennata questione del linguaggio dei segni imparato dal Megaprimatus kong (nota: la classificazione/nomenclatura tassonomico-sistematica binominale vuole per convenzione sempre il corsivo, il nome del genere scritto con l'iniziale maiuscola e il nome di specie tutto in minuscolo). 

 

scena

Godzilla vs. Kong (2021): scena


Non vi sono scene cliffhangerose post-credits, ma due precisi e distinti riferimenti all’infrastruttura Monarch presente a Roswell, New Mexico, quelli sì…

 


Kong e Zilla c’hanno i pugni nelle mano e si prendono a càzzzòttti: se avete 8 anni è il film che fa per voi. A 10 già riuscite a capire che qualcosa non va. A 12 gli preferite le pere.

* * ½ - 5    

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati