Espandi menu
cerca
Parasite

Regia di Joon-ho Bong vedi scheda film

Recensioni

L'autore

champagne1

champagne1

Iscritto dal 18 gennaio 2012 Vai al suo profilo
  • Seguaci 44
  • Post -
  • Recensioni 949
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Parasite

di champagne1
8 stelle

Abitare in un seminterrato alla periferia di Seoul costringe a guardare la vita sempre dal basso, oltre che ad angustiarsi per la ricerca di un wi-fi gratuito nelle vicinanze. Quando la famiglia Kim si imbatte in una famiglia molto abbiente della buona borghesia coreana, ha tutto l'interesse ad eleggere la loro favolosa villa disegnata da un famoso architetto a sua “ideale” abitazione. Ma si imbatteranno in ostacoli che non avrebbero mai immaginato....

 

 

Quello che di potente c'è nel film è la commistione di generi, per cui Bong Joon-ho – anziché dirigersi sui toni della semplice commedia, magari con qualche risvolto anche un po' pecoreccio – gestisce una gamma di toni passando dal grottesco al nero, con qualche punta di esoterismo, compresa l'apparizione a suo modo esoterica di Gianni Morandi che canta nel salotto buono della ricca famiglia coreana.

 

 

Il film, metafora del confronto fra classi sociali (impersonata dalle due case) , diventa ancora più politico quando mostra la cantina invisibile e l'ulteriore elemento di contrasto, che facilmente conduce gli oppressi a lottare fra di loro, mentre gli oppressori festeggiano (salvo qualcosa che vada storto).

Il pessimismo di fondo è lo stesso di Brutti, sporchi e cattivi, e sis espirme con una ricca serie di spunti ed invenzioni.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati