Espandi menu
cerca
Un amico straordinario

Regia di Marielle Heller vedi scheda film

Recensioni

L'autore

berkaal

berkaal

Iscritto dal 16 giugno 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post -
  • Recensioni 146
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Un amico straordinario

di berkaal
10 stelle

Prima della visione del film si consiglia la lettura delle voci relative alla trama, l'approfondimento e il cast presenti qui sul sito, poi sulla vita di Fred Rogers su Wikipedia (quella inglese, su quella italiana c'è pochissimo), e una carrellata di video su youtube (in particolare l'intervista di David Letterman). Solo così ci si può rendere conto di quale maniacale ricostruzione sia stata compiuta e quante situazioni e frasi siano state prese dalla sua vera vita, e di come ancora una volta la realtà possa superare l'immaginazione. Perché lo spettatore ignaro, così come il giornalista Lloyd Vogel nella vicenda, stenta a credere possa esistere davvero una persona come Fred Rogers. E così, giornalista e spettatore vengono messi a confronto con la gentilezza, la filosofia, la serenità di questa persona che fanno emergere il disincanto, il cinismo e le tossine che avvelenano gli occhi con i quali ognuno di noi guarda, e vede, il mondo. Il film è molto profondo, come è la visione di Rogers, che affronta anche temi molto dolorosi, come il divorzio, l'abbandono, la solitudine, la morte, ma con una filosofia disarmante che lascia di stucco. E che sia profondo lo si capisce subito, quando dopo pochi minuti arriva a tradimento come un pugno nello stomaco una meravigliosa canzone di Nick Drake, "Northern Sky", e più avanti una del "vecchio" Cat Stevens, quello buono, brani pressoché sconosciuti ma che contribuiscono in modo determinante a stabilire l'atmosfera, così come altri passaggi musicali, alcuni  jazz altri no. Ottimo anche l'uso dei modellini, le case e gli automezzi in miniatura, e mille altri tocchi di classe che costellano una pellicola imperdibile, da vedere assolutamente. Tom Hanks è candidato a quattro premi: il 5 Gennaio (Golden Globe Awards), il 12 Gennaio (Critic's Choice Movie Awards) e il 19 Gennaio (Screen Actors Guild Awards) si saprà se avrà vinto qualcosa. Il film è dedicato a James Emswiller, addetto al suono e già vincitore di un Emmy, che durante una pausa della lavorazione del film ha avuto un infarto ed è caduto dal primo piano di un edificio perdendo la vita.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati