La Llorona - Le lacrime del male

play

Regia di Michael Chaves

Con Linda Cardellini, Raymond Cruz, Patricia Velasquez, Marisol Ramirez, Sean Patrick Thomas, Jaynee-Lynne Kinchen, Roman Christou... Vedi cast completo

In streaming
  • Tim Vision
  • Chili
  • PS Store
  • Tim Vision
In STREAMING

Trama

Negli anni Settanta a Los Angeles, La Llorona si aggira nella notte alla ricerca di bambini. Un'assistente sociale non prende sul serio l’inquietante avvertimento di una madre sospettata di aver compiuto violenze sui figli, e presto sarà proprio lei, insieme ai suoi bambini, ad essere risucchiata in uno spaventoso regno soprannaturale. L'unica speranza di sopravvivere all'ira mortale della Llorona potrebbe essere un prete disilluso e la mistica che pratica per scacciare il male, dove la paura e la fede si incontrano. Attenzione al suo gemito agghiacciante… non si fermerà davanti a niente pur di attirarti nel buio. Perché non c'è pace per la sua angoscia, non c'è misericordia per la sua anima. E non si può sfuggire alla maledizione della Llorona.

Approfondimento

LA LLORONA - LE LACRIME DEL MALE: UN'ANTICA LEGGENDA LATINOAMERICANA

Diretto da Michael Chaves e sceneggiato da Mikki Daughtry e Tobias Iaconis, La Llorona - Le lacrime del male è ambientato nel 1973 e racconta la storia di Anna Tate-Garcia, un'assistente sociale e madre single che tenta di bilanciare vita lavorativa e sfera privata mentre fa fronte alla recente perdita del marito. Scettica in una città di credenti, Anna nel suo lavoro si imbatte spesso in storie di fantasmi e superstizioni che poi non sono altro che manifestazioni di problemi psichici. Così, quando viene chiamata in casa di Patricia Alvarez e trova i due piccoli figli della donna rinchiusi in un armadio, interpreta il tutto come il bisogno disperato di una madre terrorizzata che pensa di tenere i suoi piccoli al sicuro da abusi e violenze. Determinata a prestarle l'aiuto di cui ha bisogno, Anna si preoccupa in primo luogo dei bambini ma, poiché non è consapevole del vero pericolo da affrontare, non ha idea di cosa stia per scatenare con il suo intervento e con la decisione di mandare Patricia in cura psichiatrica e i figli in custodia protettiva. Quando poi i cadaveri dei due bambini vengono tirati fuori dal fiume, Patricia lascia Anna con un misterioso monito: la Llorona, mitica figura di donna in lacrime, ha bisogno di riavere indietro i suoi figli e quelli di Anna potrebbero essere i prossimi a finire nelle sue mire. Presto, Anna capisce quanto quelle parole siano reali trovandosi ad affrontare una cacciatrice d'anime che necessita di bambini per andare avanti. Con nessun altro su cui poter fare affidamento, Anna riporrà tutta la sua fiducia in Rafael Olvera, un ex prete che aspetta da tutta la vita di affrontare la donna piangente e la sua furiosa rabbia soprannaturale.

Con la direzione della fotografia di Michael Burgess, le scenografie di Melanie Jones, i costumi di Megan Spatz e le musiche di Joseph Bishara, La Llorona - Le lacrime del male trae spunto da un'iconica leggenda latinoamericana. La leggenda racconta di una misteriosa donna che piange, vittima del terribile destino che si è creata con le sue mani. Intrappolata tra Paradiso e Inferno, la Llorona paga un prezzo alto per aver annegato i propri figli in preda a un raptus di rabbia e gelosia, per poi gettarsi nello stesso fiume, disperata e piangente. Le sue lacrime sono diventate allora eterne e letali: tutti coloro che sentono di notte il suo richiamo sono condannati a morte. Insinuandosi nella notte, va a caccia di bambini per sostituirli ai suoi, alimentando con il passare dei secoli una fame divenuta sempre più vorace e terrificante. A decidere di portare sullo schermo la leggenda è stato James Wan, noto produttore e regista di horror: "Quando sono arrivato in America, una delle prime storie che mi sono sentito raccontare è stata quella della Llorona. Amo da sempre le storie di fantasmi e demoni ma la leggenda della Llorona colpisce profondamente perché tocca corde profonde ed emozioni che riguardano tutti: la figura di una madre che piange e rivuole i suoi figli non passa di certo inosservata e per tale ragione appare anche convincente. Intere generazioni latinoamericane sono cresciute ascoltando e condividendo la leggenda, in grado di affascinare e al tempo stesso incutere timore. Viene spesso raccontata dalle nonne ai nipoti e, curiosamente, mai in versioni perfettamente uguali, come mi ha confermato anche l'attrice Patricia Velasquez, cresciuta tra Messico e Venezuela e nella paura che la Llorona potesse prenderla".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere La Llorona - Le lacrime del male è Michael Chaves, giovane regista e sceneggiatore statunitense. Al suo debutto come regista di un lungometraggio (ha diretto molti spot pubblicitari e il videoclip Bury a Friend per Billie Eilish) ma già scelto per occuparsi della regia di The Conjuring 3, Chavez ha alle… Vedi tutto

Commenti (2) vedi tutti

  • Qualche buono spunto registico, coadiuvato da funzionali effetti speciali per raccontare una leggenda horror poco conosciuta, annacquata però dalla fastidiosa sensazione di déjà vu che pervade un po' tutto il cinema avente ad oggetto entità maligne.

    commento di Fanny Sally
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

maghella di maghella
5 stelle

Un'antica leggenda narra che alla fine del 1600, una bellissima ragazza messicana, uccise i propri due figli affogandoli nel fiume, per vendicarsi del marito che l'aveva tradita con una donna più giovane e bella. La leggenda vuole, che la Llorona (questo il nome della donna), una volta resasi conto del tragico gesto, inizi a piangere disperatamente, fino al punto di levarsi anche lei la… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

alan smithee di alan smithee
7 stelle

Messico 1673: una donna bellissima non regge all'affronto di essere tradita dal marito e, per vendicarsi dell'uomo, in un momento di follia decide di togliergli ciò che di meglio i due erano riusciti a concepire da quella unione apparentemente perfetta: i due figlioletti adolescenti, che la donna uccide annegandoli in un ruscello. Poi pentita, si trasforma in un essere dannato… leggi tutto

1 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

cinerubik di cinerubik
4 stelle

Atteso da due anni, La Llorona, ultima produzione del ragazzo prodigio (soprattutto se si parla di horror) James Wan, fa sorridere i conti della Warner ma lascia interdetti gli amanti del genere. Preceduto da un bombardamento mediatico senza precedenti (almeno per quanto riguarda gli spot You-Tube legati alla cronologia), il film si rivela un impasto scialbo che inquieta e spaventa nulla… leggi tutto

2 recensioni negative

2019
2019

Recensione

axe di axe
5 stelle

Secondo una leggenda del Centro America, la Llorona è il fantasma di una donna la quale, dopo aver scoperto il tradimento del marito, uccise, annegandoli, i loro figli, e, in seguito a ciò, oppressa dal pentimento, si diede la morte. Il film s'ispira alla storia di quest'anima senza pace, la quale da secoli si aggira alla ricerca di bambini da sottrarre ai genitori, finchè…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

GoonieAle di GoonieAle
5 stelle

Durante i primi minuti del film mi è passato un pensiero, un lampo, veloce. In breve: la prima sequenza è ambientata in Messico (!), il male è lì. Cambio, adesso siamo a New York, arriva il male (dal Messico!) aprendo un armadio, una porta, un muro (!), mi verrebbe da pensare! Dai su, non ci sarà mica Trump al governo! È solo un pensiero fugace, passato,…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 12 voti
vedi tutti

Recensione

alan smithee di alan smithee
7 stelle

Messico 1673: una donna bellissima non regge all'affronto di essere tradita dal marito e, per vendicarsi dell'uomo, in un momento di follia decide di togliergli ciò che di meglio i due erano riusciti a concepire da quella unione apparentemente perfetta: i due figlioletti adolescenti, che la donna uccide annegandoli in un ruscello. Poi pentita, si trasforma in un essere dannato…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

cinerubik di cinerubik
4 stelle

Atteso da due anni, La Llorona, ultima produzione del ragazzo prodigio (soprattutto se si parla di horror) James Wan, fa sorridere i conti della Warner ma lascia interdetti gli amanti del genere. Preceduto da un bombardamento mediatico senza precedenti (almeno per quanto riguarda gli spot You-Tube legati alla cronologia), il film si rivela un impasto scialbo che inquieta e spaventa nulla…

leggi tutto

Recensione

jacknance di jacknance
4 stelle

Consiglio vivamente a James Wan di non produrre più un cazzo di niente e di andarsene a girare gli uomini trote perché sta sfornando merda dopo merda. La sceneggiatura la potevamo scrivere io e tre miei amici dopo un rave e sarebbe venuta più intelligente, ammesso che esista una sceneggiatura. Chaves forse potrebbe dare qualcosa di buono tecnicamente, anche se il direttore…

leggi tutto
Recensione
Uscito nelle sale italiane il 15 aprile 2019

Recensione

maghella di maghella
5 stelle

Un'antica leggenda narra che alla fine del 1600, una bellissima ragazza messicana, uccise i propri due figli affogandoli nel fiume, per vendicarsi del marito che l'aveva tradita con una donna più giovane e bella. La leggenda vuole, che la Llorona (questo il nome della donna), una volta resasi conto del tragico gesto, inizi a piangere disperatamente, fino al punto di levarsi anche lei la…

leggi tutto
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito