Espandi menu
cerca
Ottobre - I dieci giorni che sconvolsero il mondo

Regia di Sergej M. Ejzenstejn vedi scheda film

Recensioni

L'autore

OGM

OGM

Iscritto dal 7 maggio 2008 Vai al suo profilo
  • Seguaci 195
  • Post 123
  • Recensioni 3100
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Ottobre - I dieci giorni che sconvolsero il mondo

di OGM
10 stelle

Un film in cui l'evento si fa proclama, ed il proclama simbolo. Le statue sono la personificazione, e finanche la caricatura, del potere zarista, freddo ed inerte come il marmo, e dalle pose ridicolmente tronfie come quelle di un gufo o di un pavone. Gli stivali e le punte delle baionette sono identici a quelli de "La corazzata Potëmkin": strumenti di una minaccia disumanizzata, posta in essere da tanti anonimi pupazzi fatti in serie. La vera forza è invece quella della moltitudine viva e autentica, un gran mare di gente, di armi, di volantini rivoluzionari, che risponde come un'ondata travolgente e incontenibile alle umiliazioni. Sullo schermo le fasi della lotta sono contrassegnate dalla sorte degli oggetti (i fucili, le insegne) impugnati nel momento dell'attacco e deposti nel momento della resa; gloriosi nella vittoria, vilipesi nella sconfitta (i monumenti, gli arredi del Palazzo d'Inverno). Così i significati sono condensati in gesti che diventano riti: l'unione tra soldati ed operai è lo scambio dei berretti con gli elmetti, e la repressione politica è un nugolo di borghesi che getta nel fiume le copie della Pravda. "Pace, pane e terra" è il trinomio di un'utopia infinitamente lontana dalla realtà, ma onnipresente nei cuori, che è il motore trascinante dell'insurrezione, e scandisce il ritmo della storia come il rumore dei passi che nella marcia, nella danza e nella protesta, battono all'unisono il suolo.

Su Sergej M. Ejzenstejn

Ejzenstejn realizza una ricostruzione documentaria straordinariamente accurata, con un impressionante dispiegamento di comparse.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati