Espandi menu
cerca
Io la conoscevo bene

Regia di Antonio Pietrangeli vedi scheda film

Recensioni

L'autore

stefanocapasso

stefanocapasso

Iscritto dal 2 giugno 2016 Vai al suo profilo
  • Seguaci 2
  • Post 1
  • Recensioni 265
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Io la conoscevo bene

di stefanocapasso
9 stelle

Adriana è una semplice ragazza della provincia toscana che si trasferisce a Roma con l’intento di entrare nel mondo del cinema. Tra un approccio mal riuscito e l’altro, consuma una serie di relazioni amorose brevissime, che non le lasciano nulla. Continua a credere nel suo sogno, preservando una certa integrità morale fino al punto che l’ennesima delusione aprirà nel suo animo una falla irreparabile.

Antonio Pietrangeli firma un lucido dramma personale che si incastra in uno spietato atto d’accusa contro il mondo del cinema. La protagonista è l’emblema di un modello di ragazza che in quell’epoca punta tutto sul cinema. Ma Adriana conserva anche una inconsapevole integrità, una purezza che la porta a non accettare mai il compromesso necessario per entrare in quel mondo del cinema mostrato in una lunga sequenza come spietato, feroce e frivolo. Utilizza una narrazione rapsodica, non lineare, gli episodi narrati non sono concatenati tra loro, appaiono all’improvviso.al momento, senza una progettualità; proprio come la vita di Adriana che vive solo pensando all’attimo. Ma questo percorso arriverà ad aprire in lei uno squarcio di consapevolezza che si rivela fatale: impossibilitata a cambiare la sua storia sceglie di emendarla per sempre. Un film di grande impatto visivo, basato sull’erotismo della Sandrelli, sulla modalità narrativa innovativa che rimanda alla nouvelle vague e alla musica diegetica che cucita sul personaggio di Adriana ne descrive i momenti di alternanza emotiva

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati