Espandi menu
cerca
Lontano lontano

Regia di Gianni Di Gregorio vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Mulligan71

Mulligan71

Iscritto dal 6 aprile 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 40
  • Post -
  • Recensioni 991
  • Playlist 2
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Lontano lontano

di Mulligan71
7 stelle

E' da "Pranzo di Ferragosto", piccolo grande film uscito nel 2008, che Gianni Di Gregorio, pacatamente, in silenzio, realizza film agrodolci, spesso incentrati sulla terza età, mai urlati, brutti o furbi. E' un poeta del Cinema, uno che sa bene di non incassare nulla, di essere fuori mercato, ma che fa con serietà il suo lavoro, cercando di portare Bellezza nell'italietta di oggi. "Lontano Lontano" lo riporta, quasi, ai livelli dell'indimenticato esordio. E', appunto, una storia piccola, tecnicamente minore, di tre settantenni, in una Roma estiva, sempre bellissima e coprotagonista, che si ritrovano in una specie di crisi d'identità, mezzi squattrinati e con l'idea di rifarsi una vita altrove, all'estero. La forza del film sta proprio nell'alchimia perfetta fra i tre protagonisti, lo stesso Di Gregorio, Giorgio Colangeli e Ennio Fantastichini, qui alla sua ultima prova d'attore. Ecco, lo splendido personaggio di Ennio aggiunge ancora più malinconia, ad un film che fa sorridere con grazia e che porta ad affezionarsi subito ai suoi tre protagonisti. Una bella storia d'amicizia, narrata in un pugno di giorni, scandita da quel gergo romanesco che rende il tutto ancora più vero e godibile, di tre uomini al (quasi) capolinea, con un sogno più grande di loro. Un altro tassello nel suo Cinema, ma uno di quelli importanti, invisibile nelle sale ma recuperabile su Rai Play, sottostimata piattaforma digitale di mamma Rai. Eccellente, malinconico, divertente. 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati