Trama

Nel '45 alle baite sopra Porzûs un centinaio di partigiani della brigata Garibaldi e dei Gap trucidano una ventina di partigiani della Osoppo. Li comanda Geko il quale dopo dirà in giro che quel gruppo era accusato di tradimento e di collusione con i fascisti, il tutto per evitare conseguenze. Ma a guerra finita Storno, che è scampato alla strage, fa condannare Geko e i suoi all'ergastolo in contumacia.

Note

L'altro versante della Resistenza è filmato con approssimazione, con la voce alta, con una recitazione spesso improbabile, con errori nella verosimiglianza. Crespi (Geko giovane) ha un marcato accento siciliano; Moschin (Geko vecchio) è veneto sputato. Il partigiano e la bella fanno l'amore di sopra e in una stanza che non è sotto la loro cadono i calcinacci. Già di culto (negativo) la trasformazione a vista dello Storno giovane nel vecchio. Se la ricostruzione storica è accurata come quella cinematografica...

Commenti (2) vedi tutti

  • ragazzi il film è molto bello…ma sapete che c'ero anche io? certo ho fatto una piccola comparsa con mia madre avrò avuto 8/9 anni ma mi ricordo benissimo…e nessuno si ricorda di me:(

    commento di vanepunkinside
  • vERGOGNA…STO FILM E' INVEDIBILE…PUO' IACERE SOLO AI FASCI ED AGLI STALINISTI PU' OTTUSI..TREMENDO.

    commento di superficie 213
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

braddock di braddock
8 stelle

Onestamente proprio non vedo dove stia lo scandalo se alcuni degli attori hanno un accento un po' marcato, cosa che accade in praticamente tutti i film e le fiction italiane. Inoltre, qui la recitazione è infinitamente migliore alla media che si nota nei film conazionali, mi ha sorpreso soprattutto Gianni Cavina che avevo visto in film molto più leggeri e invece questa volta offre un'… leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Piemas1 di Piemas1
6 stelle

Anni dopo, nel 2012, il regista si sarebbe reso conto sulla sua pelle col mediocre Barbarossa, che piegare la narrazione storica (specialmente quando si tratta di molti secoli fa) poteva essere controproducente. Non era scontato che, dopo il Mel Gibson di Bravehart, tutti riuscissero nell'intento. In quel caso, come in 11 settembre 1683, il risultato fu un… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

sasso67 di sasso67
2 stelle

L'eccidio di Porzûs, in Friuli, dove nel febbraio 1945 alcuni partigiani dei G.A.P. (comunisti) uccisero 19 membri della Brigata Osoppo, composta da partigiani d'ispirazione cattolica e socialista. Si trattò di un episodio complesso e controverso, nel quale un movente quasi marginale (l'ospitalità offerta dagli osovani a una giovane donna, denunciata da Radio Londra come spia fascista), funge… leggi tutto

2 recensioni negative

2017
2017

Recensione

Piemas1 di Piemas1
6 stelle

Anni dopo, nel 2012, il regista si sarebbe reso conto sulla sua pelle col mediocre Barbarossa, che piegare la narrazione storica (specialmente quando si tratta di molti secoli fa) poteva essere controproducente. Non era scontato che, dopo il Mel Gibson di Bravehart, tutti riuscissero nell'intento. In quel caso, come in 11 settembre 1683, il risultato fu un…

leggi tutto
2014
2014
2013
2013

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
5 stelle

Che Renzo Martinelli sia uno poco obiettivo in questioni storico-politiche non ci sono dubbi. Che i suoi film vengono a causa di ciò però bocciati dalla critica a prescindere è ugualmente vero. Terza verità assoluta è che la maggior parte delle sue opere è effettivamente parecchio scadente, basti pensare ai recenti “11 Settembre 1683” o “Barbarossa”. “Porzus” è il secondo…

leggi tutto
Recensione
2012
2012

Recensione

LIBERTADIPAROLA75 di LIBERTADIPAROLA75
8 stelle

Il film ricostruisce un episodio del quale ogni essere umano che si rispetti si dovrebbe vergognare sia accaduto: 2 (anzi 3! I Gap e i Garibaldi stavano assieme, separati dagli Osoppo) gruppi di partigiani, prima uniti per combattere il Nazifascismo, si divisero dopo che il primo gruppo, che si era legato ai Titini e voleva portare il Comunismo di matrice filo-sovietica in Italia (come già…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

braddock di braddock
8 stelle

Onestamente proprio non vedo dove stia lo scandalo se alcuni degli attori hanno un accento un po' marcato, cosa che accade in praticamente tutti i film e le fiction italiane. Inoltre, qui la recitazione è infinitamente migliore alla media che si nota nei film conazionali, mi ha sorpreso soprattutto Gianni Cavina che avevo visto in film molto più leggeri e invece questa volta offre un'…

leggi tutto
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

indro di indro
10 stelle

E' un film che dovrebbe essere proiettato nelle scuole, perchè prima o poi la verità trionfa. Non è possibile andare avanti con la disparità di informazione tra crimini nazisti e crimini comunisti. E non è giusto che agli orrori del comunismo si offra una copertura sociale che non permette la riconciliazione vera. Mi meraviglio della recensione del film in cartello: solamente per il fatto…

leggi tutto
Trasmesso il 10 febbraio 2012 su Rai Movie
2010
2010

BELLACIAO VS GIOVINEZZA

panflo di panflo

Prima di cantare Bella Ciao il leader dei "Modena City Ramblers" annuncia : "nelle osterie emiliane Bella ciao si canta in piedi " ; e allora il pubblico "spontaneamente"  si alza in piedi ; le squadracce delle…

leggi tutto

Montagna

Redazione di Redazione

È volutamente in bianco nero l'immagine scelta per "iconizzare" questa taglist. Perché la montagna è insopprimibilmente antica e perché il cinema "di montagna" spesso ne mostra proprio questo lato, sia che si…

leggi tutto
Playlist

Recensione

mm40 di mm40
4 stelle

Un episodio controverso della resistenza, dal quale esce sconfitto il comunismo: cosa chiedere di meglio a Renzo Martinelli, se non di farci un film sopra? Al secondo lungometraggio, dopo una carriera nel videoclip musicale, il regista destroide ha a disposizione un cast di tutto rispetto, con Gastone Moschin, Gianni Cavina e Gabriele Ferzetti come tris d'assi; ma ci sono anche Lino Capolicchio,…

leggi tutto
Recensione

Storia vera

Redazione di Redazione

Ancora una taglist che prende spunto da una playlist (in questo caso questa di Maghella). Proviamo a mettere in fila i film tratti da storie vere, quelli che prendono spunto dalla quotidianità. Non è un lavoro…

leggi tutto
Playlist
2009
2009

Rivoluzione

Redazione di Redazione

Esce il monumentale film di Soderbergh sul Che, impossibile resistere al desiderio di mettere tutto a soqquadro con una bella taglist sulla Rivoluzione. Il tema è chiaro e facile. Qui si parla di ribaltare il mondo,…

leggi tutto
Playlist

Tradimenti

Redazione di Redazione

Materia oscura per eccellenza, deviazione dall'altro. Il tradimento è maschera, è vigliaccheria, è doppiezza. E spesso, quanto più è atroce, tanto più è spettacolare. Proviamo allora a metterli in fila tutti…

leggi tutto
Playlist
2008
2008

Recensione

sasso67 di sasso67
2 stelle

L'eccidio di Porzûs, in Friuli, dove nel febbraio 1945 alcuni partigiani dei G.A.P. (comunisti) uccisero 19 membri della Brigata Osoppo, composta da partigiani d'ispirazione cattolica e socialista. Si trattò di un episodio complesso e controverso, nel quale un movente quasi marginale (l'ospitalità offerta dagli osovani a una giovane donna, denunciata da Radio Londra come spia fascista), funge…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
2006
2006

I FILM FANNO DISCUTERE O FANNO PENA?

johnpjgozz di johnpjgozz

La seconda che hai detto! Renzo Martinelli è stato stroncato clamorosamente da Gianfranco Fini, costretto da alcuni suoi compagni di partito a guardarsi la sua ultima fatica, confermandol'impressione di tutti: un…

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito