Espandi menu
cerca
Mr. Jones

Regia di Agnieszka Holland vedi scheda film

Recensioni

L'autore

berkaal

berkaal

Iscritto dal 16 giugno 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post -
  • Recensioni 122
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Mr. Jones

di berkaal
8 stelle

Il film è basato sulla (breve) vita di Gareth Jones, giovane gallese prima collaboratore  di Lloyd George, allora primo ministro britannico, poi giornalista free-lance specializzato nella nobile arte di cacciarsi nei guai. Corrispondono a verità storica tutte le principali vicende della vita del giovane Gareth, così come vero è Walter Duranty, il Premio Pulitzer e le sue deviazioni sessuali narrate nella scena della festicciola a casa sua. Di posticcio c'è invece George Orwell che troviamo all'inizio e alla fine del film, non risulta che i due si siano mai conosciuti, e fare intendere che Orwell si sia ispirato a Jones per scrivere "La Fattoria degli Animali", è ipotesi sì suggestiva, ma per niente corroborata da prove o testimonianze.

La regia di Agnieszka Holland è pregevole, ardita a tratti, con qualche licenza poetica, le inquadrature sono sovente coraggiose ed efficaci, pregevole la fotografia con un contrasto molto evidente, anche nelle scene in interno, e una dominante grigio-verde che sfocia spesso in un simil bianco e nero, soprattutto nelle scene in Ucraina. Buona la prova degli attori, James Norton, il protagonista, ricorda parecchio Enzo Jannacci, solo più alto, Vanessa Kirby è paciosetta anzichenò, Peter Sarsgaard è viscido e mellifluo, fornisce la prova migliore. Scenografia bellissima, soprattutto la parte finale in Galles, e qualche gioiello come la locomotiva che entra nello schermo eruttando faville e scintille nell'oscurità. Concludendo, la pellicola è ben riuscita, da vedere, sia per scoprire cosa sia l'Holodomor, almeno per chi, come il sottoscritto, lo ignori, sia per lo spessore squisitamente artistico. Attenzione: trattasi di film un po' deprimente, da vedere preferibilmente nel pomeriggio di una giornata di sole, parecchie ore prima di coricarsi. 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati