Trama

Starr Carter è costantemente divisa tra due differenti mondi: quello più povero e per lo più nero, rappresentato dal quartiere in cui vive, e quello della scuola, per lo più bianca, che frequenta. La squilibrata armonia tra i due universi è però destinata ad andare in frantumi quando Starr assiste alla sparatoria fatale di cui rimane vittima Khalil, un amico d'infanzia ucciso dalla polizia. Sotto pressione da più parti, Starr dovrà trovare il coraggio e la forza per difendere ciò che è giusto.

Approfondimento

IL CORAGGIO DELLA VERITÀ: COSA SIGNIFICA ESSERE NERI

Diretto da George Tillman Jr. e sceneggiato da Audrey Wells, Il coraggio della verità racconta la storia di Starr Carter, una sedicenne costantemente divisa tra due mondi: da un lato il quartiere popolato prevalentemente di neri in cui vive e dall'altro lato la scuola che frequenta, in cui la maggioranza degli studenti è bianca.

 

Starr vive nella comunità operaia di Garden Heights con il padre Maverick (che in passato  stato in carcere ma che ora gestisce un negozio di generi alimentari), con la madre Lisa (un'infermiera che come i suoi genitori spera in un futuro migliore per i figli), con il fratellastro Seven e il fratello minore Sekani.

 

Sconcertati dai risultati che gli studenti raggiungono nelle scuole della loro comunità, Lisa e Maverick hanno iscritto Starr e i fratelli alla Williamson Prep School, un istituto frequentato da bianchi che dista circa 40 minuti dal loro quartiere. Ciò ha spinto Starr a sviluppare una sorta di doppia identità per adattarsi nel contesto in cui si trova e non sentirsi mai fuori luogo. A scuola, inoltre, ha stretto amicizia con Hailey e Maya, due ragazzine che non sono nere, e si è fidanzata con Chris, un bianco.

 

Tutto per lei cambia il giorno in cui assiste alla morte di Khalil, il suo miglior amico d'infanzia ucciso per mano di un agente di polizia. Unica testimone dell'accaduto, Starr deve scegliere tra il raccontare ciò che ha visto o rimanere in silenzio. Parlare significherebbe mettere in pericolo non solo lei ma anche la sua famiglia, dal momento che Khalil lavorava per conto di King, colui che gestisce il traffico di droga nel quartiere. Mentre tutta la comunità invoca giustizia per il giovane assassinato e si sparge la voce di un suo coinvolgimento, Starr si ritroverà a muoversi in un ambiente meno sicuro di quello che credeva, cominciando lentamente un viaggio di scoperta del sé.

 

Con la direzione della fotografia di Mihai Milaimare Jr., le scenografie di William Arnold, i costumi di Frank L. Fleming e le musiche di Dustin O'HalloranIl coraggio della verità si basa sull'acclamato best seller della scrittrice Angie Thomas, pubblicato nei primi mesi del 2016. "Ho ricevuto il manoscritto quando ancora non era stato pubblicato e le case editrici se lo contendevano", ha dichiarato il regista. "Ho letto i primi capitoli e sono stato subito coinvolto da come trattava le dinamiche della comunità afroamericana, il comportamento di una famiglia nera e la scoperta della propria identità di una adolescente che deve imparare ancora cosa significhi essere nera. Per me, è stato un colpo di fulmine: ho pensato che la storia mi avrebbe permesso di esplorare il mondo dei neri con la prospettiva di una giovane chiamata a confrontarsi con la propria identità, la brutalità della polizia e il razzismo, e di raccontare la vicenda di cronaca a cui il libro si ispira: l'omicidio di Oscar Grant a Oakland, in California, il 1° gennaio del 2009, raccontato anche in Prossima fermata Fruitvale Station".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Il coraggio della verità è George Tillman jr., regista e produttore statunitense. Nato a Milwaukee nel 1969, Tillman ha deciso di voler diventare un regista dopo aver visto Cooley High e Taxi Driver, due film che hanno segnato il suo modo di vedere il mondo. Ha scritto il suo primo lungometraggio nel… Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

supadany di supadany
6 stelle

Festa del cinema di Roma – Selezione ufficiale. L’odio non porta niente di buono e quando colpisce - direttamente o di rimbalzo - i più piccoli, getta le basi per moltiplicarsi sine die nel tempo. Un meccanismo dai crismi irreversibili, particolarmente accentuato nelle aree più difficili, dove a una festa tra amici una persona qualunque può impugnare una pistola… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

pazuzu di pazuzu
8 stelle

  All'età di sette anni, Starr - insieme ai suoi due fratelli - ha ricevuto dal padre Maverick un insegnamento che ha mandato a memoria: la polizia può fermarci in macchina in qualunque momento, anche se non abbiamo fatto niente; in quel caso mi vedrete mettere le mani bene aperte sul cruscotto, e voi dovrete sempre fare lo stesso. Maverick s'è fatto la galera ma… leggi tutto

1 recensioni positive

2019
2019
locandina
Foto
2018
2018
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

13° FESTA DEL CINEMA DI ROMA - SELEZIONE UFFICIALE Vivere tra due sponde inconciliabili che non trovano soluzione per evitare di risultare separate dal fiume burrascoso dell'intolleranza e del pregiidizio. Starr ha sedici anni, due fratelli più giovani con altrettanti nomi suggestivi ed evocativi di positività; e figlia di una coppia nera borghese che si è costruita…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

supadany di supadany
6 stelle

Festa del cinema di Roma – Selezione ufficiale. L’odio non porta niente di buono e quando colpisce - direttamente o di rimbalzo - i più piccoli, getta le basi per moltiplicarsi sine die nel tempo. Un meccanismo dai crismi irreversibili, particolarmente accentuato nelle aree più difficili, dove a una festa tra amici una persona qualunque può impugnare una pistola…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

Recensione

pazuzu di pazuzu
8 stelle

  All'età di sette anni, Starr - insieme ai suoi due fratelli - ha ricevuto dal padre Maverick un insegnamento che ha mandato a memoria: la polizia può fermarci in macchina in qualunque momento, anche se non abbiamo fatto niente; in quel caso mi vedrete mettere le mani bene aperte sul cruscotto, e voi dovrete sempre fare lo stesso. Maverick s'è fatto la galera ma…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Amandla Stenberg
Foto
locandina
Foto
locandina
Foto
Algee Smith, Amandla Stenberg
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito