Espandi menu
cerca
Un piccolo favore

Regia di Paul Feig vedi scheda film

Recensioni

L'autore

supadany

supadany

Iscritto dal 26 ottobre 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 362
  • Post 183
  • Recensioni 5606
  • Playlist 114
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Un piccolo favore

di supadany
4 stelle

Chi trova un amico, trova un tesoro. Avere qualcuno con cui relazionarsi abitualmente in amicizia è un dono incommensurabile, prima però occorre assicurarsi di aver individuato la persona giusta. Purtroppo, le sorprese negative sono sempre dietro l’angolo e il rischio d’incappare in una situazione disdicevole va contemplato, anche quando la felicità scatenata dall’occasione è inebriante e l’attivazione di una qualsiasi leva difensiva non rientra neanche nell’anticamera del cervello.           

Partendo da questo presupposto, Paul Feig imbastisce un ingranaggio distante anni luce da tutto quanto dettava le movenze delle sue pellicole precedenti, senza acquisire le doti d’integrità necessarie per approdare in un porto sicuro, finendo con il camminare sulle uova.

Quando conosce Emily (Blake Lively), Stephanie (Anna Kendrick), giovane vedova con un bambino piccolo da crescere, si sente tutto di un tratto più viva che mai.

Prima ancora di rendersene conto, si troverà intrappolata in una congiuntura spiacevole, con la sua amica data per morta e una matassa che ha l’intenzione di sbrogliare. Infatti, nonostante la polizia abbia recuperato il cadavere di Emily, i conti non tornano, tanto più che, poco prima di morire, la donna aveva sottoscritto un’assicurazione sulla vita da quattro milioni di dollari.

 

Anna Kendrick, Blake Lively

Un piccolo favore (2018): Anna Kendrick, Blake Lively

 

Con Un piccolo favore, Paul Feig abbandona quella forma di commedia sguaiata che l’ha reso popolare - da Le amiche della sposa fino al remake swap di Ghostbusters, transitando per la parodia demenziale di Spy -, ma non l’alta concentrazione di figure femminili.

A tutti gli effetti, lo scenario è diviso da due donne, mentre gli uomini stanno a guardare o peggio sono figure inette che non cavano un ragno dal buco e non valgono un fico secco, tra un marito sciupafemmine formato pupazzo e un agente di polizia che pare precipitato dalla luna. Niente che vada oltre il sentiment del momento, in più questa volta si vuole fare dannatamente sul serio, ma l’artificiosità prevale su tutto.

Per dirla tutta, pur essendo parecchio laccato nella messa in scena e troppo sicuro di sé, il film esercita una certa presa, suscitando la curiosità di essere seguito, se non altro per capire dove mai potrebbe andare a parare.

Purtroppo, invece di crescere, Un piccolo favore intraprende un percorso sfibrato, che continua a perdere pezzi e aggiungere fulmini a ciel sereno come se niente fosse, fino ad arrivare a rivelazioni di dubbia attendibilità, per giunta prodotte con una leziosa sicumera, senza possedere quella classe che tanto bramerebbe e gli avrebbe consentito di scendere a patti con il diavolo (ad esempio, come accadeva in L’amore bugiardo – Gone girl).

Questa esibizione danneggia le due protagoniste. Anna Kendrick è malleabile come poche e presta servizio con assoluta fedeltà, mentre Blake Lively è di una bellezza stordente e condita da un outfit da passerella milanese dei giorni migliori: due prestanze che avrebbero meritato un congegno più coerente, almeno con se stesso.

 

Anna Kendrick

Un piccolo favore (2018): Anna Kendrick

 

Con buona pace del suo autore, Un piccolo favore è un film che adopera tutta la sua astuzia per essere seducente, correndo il serio rischio di sedarsi con le proprie mani, rilanciando l’azione con una disattenzione letale, senza fare il minimo calcolo pratico, cercando – inutilmente - di soddisfare gli alti palati senza perdere il pubblico della prima ora, risultando prima di tutto inutilmente contorto.

Chi troppo vuole, nulla stringe.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati