Espandi menu
cerca
Border - Creature di confine

Regia di Ali Abbasi vedi scheda film

Commenti brevi
  • Straordinario e originalissimo viaggio nella diversità. Angoscia, depressione, senso di inadeguatezza e colpa dominano un'opera inquietante ed ipnotica, magistralmente scritta e diretta, mai banale, mai scontata. Dopo l'altrettanto riuscito "Shelley" Ali Abbasi si conferma e si migliora.

    commento di LKA
  • Il confine di cui ci parla Ali Abbasi non è di tipo territoriale e non è neanche quello tra chi è avvertito come diverso e chi ritiene di stare dalla parte corretta del mondo. Ma tra chi conserva il senso dell' umano e chi sceglie la disumanità come sedicente arma di giustizia. Conosciute le sue origini, Tina non pensa al male per farsi del bene.

    commento di Peppe Comune
  • Come il precedente tratto da Lindqvist, quest'ultimo film sottolinea le sue riflessioni allegoriche sulle implicazioni sociali che sottendono la vera natura della diversità, intesa come deviazione dai caratteri somatici della normalità quanto quella assai più subdola che ne qualifica una mostruosità etica tanto più pericolosa quanto meno evidente

    leggi la recensione completa di maurizio73
  • oggetto misterioso e cupo, qusto film riesce nel non facile compito di parlare del tema dell'alieno con personalità, senza mai cadere nel ridicolo, pericolo sempre nell'aria in questi casi. al termine della visione è soprendente andare a scoprire i volti dei due attori principali.

    commento di giovenosta