Trama

I nani di un istituto di pena si ribellano in una escalation di violenza anche a danno di animali o di altri esseri umani ancora più deboli e indifesi degli insorti.

Note

Atroce metafora di Herzog sulla follia collettiva di un'umanità che non sa fermarsi di fronte a nessuna violenza.

Commenti (5) vedi tutti

  • Raccapricciante descrizione della bestialità della natura umana targata Herzog, che dovette affittare dei circuiti privati per poterlo proiettare. Un classico per cinefili imperdibile.

    commento di Dalton
  • Sconcertante e disturbante, soprattutto per il girare a vuoto di una violenza senza senso. Tuttavia credo che l'Herzog migliore sia da altre parti. 7 1/2

    commento di kotrab
  • Film rivoluzionario, folle, sadico antinarrativo. Un mondo di nani simili a freaks contemporanei che si rivoltano contro un sistema (malato). Metafora della società e contro la società.

    commento di carlos brigante
  • Girato poco dopo "Fata Morgana", trovo che questo film abbia in comune parecchi temi, soprattutto la stupidità umana (che non può altro che generare inutile violenza). Cupissimo. Voto 8/10

    commento di sokurov
  • in piena rivoluzione, herzog dice la sua trasportando i fatti del 68 in una riproduzione lillipuziana, dove creature lynchiane giocano alla guerra, frantumendo un mondo sempre uguale e monotono come il furgoncino che gira,gira, gira…

    commento di Dr.Lynch
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

cheftony di cheftony
7 stelle

 “No no, da me non saprete niente. Io non confesso…” “Ora cerchiamo di ricostruire com’è cominciata questa porcheria.”   Lanzarote, Isole Canarie: giornata particolare in un istituto che si staglia solitario su uno scenario brullo e vulcanico. Il direttore e il personale sono assenti per una gita fuori porta, lasciando solo un manipolo di… leggi tutto

10 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

La brutalità dei nani, apparentemente piccoli ed indifesi, come quella degli esseri umani, minuscoli elementi di un minuscolo pianeta. La violenza del film è assolutamente gratuita e non risparmia forme di vita animali nè umane; i nani sono brutti e cattivi, ma soprattutto colpevoli. Il continuo nominare l'arrivo della polizia non serve a nulla: nessuno giungerà a placare la situazione e la… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

ezio di ezio
4 stelle

Come metafora puo' anche andare bene ,ma novanta minuti di una collettivita' di nani che ne combinano di ogni cosa ,risulta alla fine un tantino noiosetto e di ripugnamte non ho poi visto grandi situazioni.Di Herzog ho preferito ben altri suoi film....questo mi ha un po' deluso.Ma resta un parere personalissimo.... leggi tutto

2 recensioni negative

2019
2019

Giugno 2019

LorismaL di LorismaL

Prosegue il mio diario...con le visioni di Giugno (Film ordinati per anno di uscita). Continua il viaggio nella storia del cinema, dai primi di Fellini agli Spider-Man di Raimi, dai nuovo cinema tedesco ai…

leggi tutto
Playlist
2018
2018

Film da dimenticare

giansnow89 di giansnow89

Film di serie B, film beatificati ad arte dalla critica, film riusciti male, film pretenziosi, o anche solo lavori teneramente ignobili: il panorama dei film brutti è variegato, nonché, come è…

leggi tutto
2017
2017

Recensione

cheftony di cheftony
7 stelle

 “No no, da me non saprete niente. Io non confesso…” “Ora cerchiamo di ricostruire com’è cominciata questa porcheria.”   Lanzarote, Isole Canarie: giornata particolare in un istituto che si staglia solitario su uno scenario brullo e vulcanico. Il direttore e il personale sono assenti per una gita fuori porta, lasciando solo un manipolo di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 10 utenti
2016
2016

HEIL HITLER ? NO GRAZIE !

pippus di pippus

Carissimi coutenti, mi sento in dovere di ringraziarvi tutti per l’inaspettata adesione a quella che normalmente si dovrebbe definire recensione ma che, nel caso specifico, sarebbe più opportuno ritenere…

leggi tutto
2013
2013

Recensione

ezio di ezio
4 stelle

Come metafora puo' anche andare bene ,ma novanta minuti di una collettivita' di nani che ne combinano di ogni cosa ,risulta alla fine un tantino noiosetto e di ripugnamte non ho poi visto grandi situazioni.Di Herzog ho preferito ben altri suoi film....questo mi ha un po' deluso.Ma resta un parere personalissimo....

leggi tutto
Recensione

Recensione

ed wood di ed wood
8 stelle

Apparentemente più vicino a Jodorowski e Bunuel (quelle galline che continuano a beccarsi!) che alle altre opere di Herzog, questo incubo iperrealista in bianco-nero (scelta anomala, per quanto necessaria, per un "poeta del pianeta Terra") in realtà dice molto del suo autore. D'altra parte, l'opera omnia del grande cineasta bavarese, per quanto dispersa fra film "a soggetto", mediometraggi,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
2012
2012

Recensione

chribio1 di chribio1
2 stelle

Dalle Recensioni che ho letto prima di guardare questo Film,mi dava come l'impressione di un qualcosa di "catastrofico" fatto dai nani invece,ho solamente dovuto sorbirmi i primi 45' che non succede nulla poi,ho notato che gli stessi hanno incominciato ad essere troppo sbruffoni ed il tutto mi ha molto disgustato piu' che altro.voto.1.

leggi tutto
Recensione
2011
2011

Recensione

Utente rimosso (Luke Vacant) di Utente rimosso (Luke Vacant)
8 stelle

Cos'è "Anche i nani hanno cominciato da piccoli" se non una ribellione vissuta come se fosse un gioco da persone che, appunto, sembrano bambini in tutto e per tutto e che come tali (e come l'uomo in se) non sanno quando è il momento di smettere? Film che non ha ritmi narrativi ma che possiede un magnetismo proprio, una sorta di mondo alternativo affascinante.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Coèsi se vi pare

Roger Tornhill di Roger Tornhill

Ciao a tutti, rubo il titolo per la playlist a uno spettacolo di qualche anno fa con Elio e Le Storie Tese e Claudio Bisio (che a loro volta citavano Pirandello). In tutto il gran parlare degli ennesimi scandali in cui…

leggi tutto
2010
2010

Recensione

Davide Schiavoni di Davide Schiavoni
8 stelle

Il terzo lungometraggio del regista monacense è il preludio alla dimensione iperrealistica che s’aprirà vigorosamente col documentario “Il Paese del silenzio e dell’oscurità”. I personaggi del film sono veri nani, quindi reali portatori di handicap, ma la loro condizione non è utilizzata al fine d’indagarne e metterne a fuoco il disagio…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2009
2009

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

La brutalità dei nani, apparentemente piccoli ed indifesi, come quella degli esseri umani, minuscoli elementi di un minuscolo pianeta. La violenza del film è assolutamente gratuita e non risparmia forme di vita animali nè umane; i nani sono brutti e cattivi, ma soprattutto colpevoli. Il continuo nominare l'arrivo della polizia non serve a nulla: nessuno giungerà a placare la situazione e la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Cecità

Redazione di Redazione

Non vedenti, a volte anche invisibili. Una moltitudine come in Cecità, il film di Mereilles tratto dal lavoro del premio nobel Saramago, o solitari e disperati come la protagonista di Dancer in the Dark, una…

leggi tutto
Playlist
2008
2008

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Geniale rappresentazione dei rapporti interpersonali e delle loro meccaniche, attraverso l'umanità rinchiusa in una sorta di istituto di rieducazione riservato ai nani. Un film disturbante e poco visto, ma che lascia il segno in coloro che hanno avuto la fortuna di vederlo.

leggi tutto
Recensione

Recensione

rosario di rosario
8 stelle

La rivolta degli oppressi descritta con feroce carica metaforica e con una potenza sovversiva allucinante.

leggi tutto
Recensione

Recensione

Cinedelia di Cinedelia
8 stelle

La rivolta Lillipuziana immaginata da Herzog sconvolge per la sua insensatezza. L’assenza di trama e logica, l’imprecisata locazione, la volontaria mancanza di una concreta sceneggiatura, rendono quest’opera uno sconcertante apologo sulla crudeltà umana. Avvicinandosi a “Freaks”, opera maledetta di Tod Browning, il regista crea un incubo visivo, criptico in alcuni punti, totalmente…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito