Espandi menu
cerca
Gemini Man

Regia di Ang Lee vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post 6
  • Recensioni 999
  • Playlist 111
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Gemini Man

di Marco Poggi
4 stelle

Super-sicario infallibile cinquantenne si stufa del suo lavoro, ma i suoi capi non sono d'accordo e gli sguinzagliano contro un clone ringiovanito di sé stesso per ucciderlo. La storia non brilla certo per originalità e Will Smith che si sdoppia e ringiovanisce grazie alla CGI fino ai vent' anni non giustifica una regia stanca di Ang Lee.

Un super-sicario infallibile cinquantenne (ancora un altro, uffa!) si stufa del suo lavoro di ammazzasette, quando scopre che i suoi bersagli sono delle personw innocenti, ma i suoi capi di un reparto particolare della CIA, chiamato "Gemini man" non sono d'accordo e gli sguinzagliano contro un clone ringiovanito di sé stesso per ucciderlo. La storia non brilla certo per originalità (vedi ad esempio "LOOPER", nel quale Bruce Willis affrontava il sé stesso giovane impersonato da Joseph-Gordon Levitt) e Will Smith che si sdoppia e ringiovanisce grazie alla CGI fino ai tempi della sit-com "WILLY IL PRINCIPE DI BEL AIR" non giustifica una regia stanca e poco ispirata di Ang Lee (e dire che qualcuno destesta il suo "HULK" che era sì gommoso e alla Shrek, ma più vivace e divertente). Mediocre nel complesso, nonostante Clive Owen come capo del "Gemini man" e Mary Elizabeth Winstead in un ruolo femminile d'azione che serve solo a non rendere troppo maschile un film che si basa solo sul rapporto fra i due Will. Inoltre, come "vecchio saggio" afro-americano, il protagonista non è certo Morgan Freeman (e nemmeno il Chow Yun Fat di "THE KILLER" e "COSTRETTI A UCCIDERE" e neanche il Sylvester Stallone di "RAMBO") mentre quello ringiovanito è così finto che, praticamente, è rimasto dentro il computer (la versione Will Smith dell'adolescente Willy era più vivace e non perché era la star di una su-com anni'90). Come film d'azione di routine si guardicchia, ma "GEMINI MAN" è davvero un passo falso per un regista importante, come Ang Lee. Una curiosità: estrepolato dal cast del Marvel movie "DOCTOR STRANGE" compare il caratterista Benedict Wong, ovviamente in un ruolo diverso dal suo Wong, ma pure qui un buono.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati