Espandi menu
cerca
Spider-Man: Un Nuovo Universo

Regia di Bob Persichetti, Peter Ramsey, Rodney Rothman vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 293
  • Post 194
  • Recensioni 5453
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Spider-Man: Un Nuovo Universo

di alan smithee
6 stelle

Ogni mondo ha il suo Uomo Ragno, e pure più di uno: le medesime vicissitudini accadute all'ormai noto e libero da vicoli di privacy Peter Parker, possono accadere anche ad ognuno di noi: o almeno ad un simpatico e un po' imbranato teenager nero di Brooklyn, che si troverà a divenire, suo malgrado, il nuovo ed unico Uomo Ragno, dopo che il cattivo Kingpig avrà teso un tranello all'originale, un po' imbolsito Uomo Ragno.

Ma di Spider man, ne è pieno l'universo, e la Marvel da decenni si prodiga con passione a narrarci le avventure dei suoi eroi e delle eventuali alternative che le varie dimensioni propongono (ricordo la "Controterra" dei Fantastici Quattro, e le collusioni con i nostri eroi nella nostra dimensione, che tanto mi appassionarono da ragazzo).

In questo cartoon simpatico e frizzante, l'intenzione è soprattutto quella di sdrammatizzare e dare brio al nostro eroe, e al seguito di "copie" che le circostanze metteranno dinanzi al nostro piccolo eroe per caso e all'originale simpaticamente imbolsito ma mai domo.

Il gran budget è quello tipico di un prodotto Marvel al pari degli altri film della serie, il ritmo spumeggiante finisce per attenuare una certa complessità della trama che renderebbe il film assai ostico al pubblico a cui per eccellenza esso è rivolto: i bambini, che tuttavia si lasciano prendere dalla simpatia del personaggio, dai colori spumeggianti di un lungo fuoco d0'artificio come è in realtà il film, e trovano spazio e modo certamente per uscire soddisfatti, magari sognando ognuno di essi di essere il prossimo a calzare la tutina di Spider Man.

A rendere ancora più colorato e pop il contesto di questo cartoon divertente che non rinuncia al politically correct, e che cita con una certa ironia di fondo indirizzata al pubblico adulto, stili concorrenti come il manga giapponese, l'amabile refrain dei One Republic con la loro trascinante "Connection", fa il suo azzeccato, plausibile ed accattivante lavoro di contorno.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati