Espandi menu
cerca
Spider-Man: Un Nuovo Universo

Regia di Bob Persichetti, Peter Ramsey, Rodney Rothman vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post 6
  • Recensioni 999
  • Playlist 111
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Spider-Man: Un Nuovo Universo

di Marco Poggi
7 stelle

Film animato pop e furbo, decisamente più riuscito di "Spider-man: Homecoming", dimostra che Spider-man si può creare un mini-universo personale oltre i caciaroni live action degli Avengers. Furbesco.

Premessa: non amo molto, nei fumetti Marvel che leggo, universi alternatvi con uomini ragno alternativi (prima del 2014, gli eroi alternativi erano trovate da fumetto DC, più adatte a Superman, Batman e Flash, che all'Uomo Ragno) eGwen Stacy teenager trasformate in Spider-Woman (perché attualmente fa tendenza mettere addosso a personaggi nati come ragazzi comuni dei costumi addosso, dei poteri e responsabilità - e, quando i fumetti Marvel mi piacevano davvero, non c'erano tanti tizi in costume nei fumetti di Spider-mam, ma personaggi comuni che avevano idee controverse verso l'eroe della testata- ); inoltre non è che vada matto per lo Spider-man di Miles Morales, perché,  per me come Spider-man c'è solo Peter Parker, che resta il personaggio porta-bandiera della Marvel. Eppure, questo film animato perodotto dalla Sony è una forza, anche perché propone, finalmente, un Peter Parker adulto  e non alle prime armi, capace d'essere, per Miles Morales un maestro jedi più del Luke Skywalker (con moolte spruzzate alla Han Solo di Harrison Ford) di "STAR WARS - GLI ULTIMI JEDI". Decisamente più riuscito, psichedelico e pop del live action "SPIDER-MAN HOMECOMING" il film dimostra che Spider-man si può creare un mini-universo personale (sdoppiandposi, triplicandosi e anche di più), oltre i caciaroni live action degli Avengers. Film furbesco che include, fra i ragni alternativi della pellicola, una bambina giapponese con robot tipo quello di "BIG HERO 6";  Peter Porker, lo spettacolare Spider-Ham/Ragno Maiale (ecco il vero  Spider-Pork.che Homer Simpson simpaticamente canzonava nel film dei Simpson del 2007), e lo Spider-man noir degli anni'40, che in originale è doppiato da Nicolas Cage, che ci aveva deliziato già con il suo Superman animato di "TEEN TITANS GO! IL FILM". E in quanto a nemici, ce ne sono parecchi (fra cui una versione femminile del mio preferito: il dottor Octopus),  ma il migliore resta Kingpin (anche se graficamente sembra uscito da  "SOUTH PARK"...o dalla graphic novel anni'80 "DEVIL - AMORE E GUERRA", dove l'illustratore BIll Sienkiewicz, su testi di Frank Miller, gli dona un corpo mastodondico e  grottesco, assai lontano dalla versione principale di John Romita Senior, ispirata all'attore americano Robert Middleton, - il boss cattivo "Sorriso" di "ANCHE GLI ANGELI MANGIANO FAGIOLI" , per intenderci -), capace di far fuori il personaggio che poteva essere l'antagonista principale di Miles Morales (non posso dire quale, perché spoilerei troppo la trama), se il film fosse stato solo incentrato su di lui e non sugli uomni e donne ragno del molteplice ragno-verso. Ebbene sì, per la prima volta, in un animato ragnesco, ci sono morti violente, ma ci stanno per far crescere Miles e farlo diventare l'Uomo Ragno alternativo della storia.  Gwen Stacy/Spider-Woman è solo inserita per  dare un tocco rosa in un film che sarebbe troppo maschile, nonostate la simpatica presenza della giapponesina con robot...May Parker praticamente Alfred di Batman e Spider-man con ragno-caverna, sempre alla Batman? Dozzinali come trovate, ma per un film folle come questo ci può anche stare. Praticamente la risposta ragno alla saga Pixar de "GLI INCREDIBILI" e senza il marchio Disney. Deliziosa la scena post-titoli di coda, toccanti gli omaggi a Stan Lee (che fa il suo cameo animato) e Steve Ditko. Non il film ragnesco che avrei voluto vedere al cinema, ma una bella sorpesa davvero.  

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati