Trama

Mia (O'Connor), bisessuale, tendenza lesbo, è sull'ìorlo di una crisi di nervi. Alice sogna di trovare l'uomo perfetto e di finire la tesi su "Doris Day femminista combattente". Danni è stata definitivamente scaricata da Mia. Ari è un nichilista e il suo motto è: «Provare tutto una volta, tranne l'incesto e le danze folk». Michael è timido e impacciato. Tutti si concentrano in una giornata d'inverno che sfocia in un cinefilo party dove il gioco è scegliere i tre migliori film visti e spiegare i motivi. Dall'Australia, con dolce cinismo, arriva un piccolo (3 settimane di lavorazione) e amabilissimo film di una regista che, a cominciare dal nome, flirta con Jane Austen con sofisticata persuasione.

Commenti (3) vedi tutti

  • Io l'ho trovato delizioso. 1) La vita è un guaio 2) Omnia vincit amor 3) Le ciambelle del professor Papadopoulos 4) Adesso siamo qui al bar, è anche questa la verità. Tante perle. Voto 10 e lode.

    commento di Winkler
  • Troppi dialoghi, soprattutto perchè non sono interessanti. Comunque un bell'esordio, anche se MOLTO snob.

    commento di sonicyouth
  • Discreta commedia universitaria, un po' snob per piacere fino in fondo.

    commento di movieman
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

jonas di jonas
6 stelle

Una giornata di cinque studenti universitari, tre ragazze e due ragazzi, alle prese con problemi abitativi, logistici e sentimentali. Il film ricorda certe commedie indipendenti americane (segnatamente Giovani, carini e disoccupati, additato da Mereghetti), nel bene come nel male: è abbastanza simpatico, un po’ furbetto, molto parlato, molto cinefilo (due anime gemelle si… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

emmepi8 di emmepi8
8 stelle

  Un debutto di una giovanissima a soli 23 anni, ma con le idee ben chiare di quello che è anche un racconto cinematograficamente difficile, come quello di un film corale, o quasi. Gli argomenti sono sempre i soliti, ma quello che conta è la messa in scena e la direzione più che matura degli attori, che tutti insieme contribuiscono a rendere il racconto cinematograficamente valido,… leggi tutto

3 recensioni positive

2012
2012

Recensione

Utente rimosso (titania) di Utente rimosso (titania)
8 stelle

Diretto da una regista australiana all'epoca poco più che ventenne, "Amore e altre catastrofi è una gradevole commedia giovanilistica  con il suo consueto corredo di studenti svagati, caos sentimentali e amici imbrabato, ricca comunque di trovate e battute divertenti.

leggi tutto
Recensione
2011
2011

Recensione

emmepi8 di emmepi8
8 stelle

  Un debutto di una giovanissima a soli 23 anni, ma con le idee ben chiare di quello che è anche un racconto cinematograficamente difficile, come quello di un film corale, o quasi. Gli argomenti sono sempre i soliti, ma quello che conta è la messa in scena e la direzione più che matura degli attori, che tutti insieme contribuiscono a rendere il racconto cinematograficamente valido,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Trasmesso il 16 ottobre 2011 su La7
2010
2010

Recensione

jonas di jonas
6 stelle

Una giornata di cinque studenti universitari, tre ragazze e due ragazzi, alle prese con problemi abitativi, logistici e sentimentali. Il film ricorda certe commedie indipendenti americane (segnatamente Giovani, carini e disoccupati, additato da Mereghetti), nel bene come nel male: è abbastanza simpatico, un po’ furbetto, molto parlato, molto cinefilo (due anime gemelle si…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
2009
2009
2008
2008
Trasmesso il 14 novembre 2008 su Rai 4
2005
2005

Recensione

ceo_85 di ceo_85
8 stelle

divertente commedia indipendente, ben interpretata e diretta, dalla quale le grandi produzioni dovrebbero imparare qualcosa.

leggi tutto
Recensione
2004
2004

Recensione

fugazi di fugazi
6 stelle

opera prima di questa regista australiana,gli anni sono quelli di clerks di kevin smith e si sente e si vede parecchio la citazione,ma invece del bianco e nero il film e' girato in un colore acceso,saturo e di forte contrasto.il primo tempo scorre con molte risate,personaggi buffissimi e flash mentali assurdi,il secondo tempo invece scende di tono in un finale tranquillo.......

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito