Espandi menu
cerca
American Animals

Regia di Bart Layton vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mm40

mm40

Iscritto dal 30 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 150
  • Post 16
  • Recensioni 10138
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su American Animals

di mm40
4 stelle

Sul finire del 2003, nel Kentucky, quattro amici e compagni di college decidono di mettere in piedi una rapina eccezionale; il loro obiettivo sono i libri rari – alcuni valutati milioni di dollari – contenuti in una sala della biblioteca locale.

È una storia vera, si affretta a dirci la didascalia di apertura, eppure i toni grotteschi con cui viene raccontata sembrano indicarci un ampio rimaneggiamento dei fatti, romanzati ad hoc per lo schermo; in tal senso procede anche la scelta di fare interpretare i quattro protagonisti che, oggi, commentano la loro vicenda, da quattro attori appena (vagamente) simili per le scene ‘ricostruite’ del 2003, neppure quindici anni prima. Il risultato, fortemente destabilizzante per lo spettatore, è che quattro volti parlano di una storia sostanzialmente recente a cui prendono parte altri quattro volti: almeno inizialmente, non è facile seguire la trama e ricondurre chi-a-chi. Al di là dell’escamotage macchinoso e non riuscito c’è comunque la pellicola: un action senza azione, un thriller senza tensione, un film di rapina con un accenno di rapina dopo un’ora e mezza di chiacchiere (spesso inutili) e un rapido finale che non spiega granché, non scioglie i legittimi dubbi del pubblico. Il regista (e sceneggiatore, qui) Bart Layton proviene dal documentario e può essere perciò parzialmente perdonato se il lavoro non funziona proprio nelle parti più esplicitamente di fiction (ma anche le interviste odierne ai veri rapinatori sono farlocche all’ennesima potenza, difficilmente inquadrabili come ‘documentaristiche’); si salvano la costruzione dei personaggi e delle situazioni, ben verosimili, e la pur lenta, ma dettagliata costruzione del piano criminoso, il quale essendo poca cosa lascia però lo spettatore con un po’ di amaro in bocca. Peccato perché la storia poteva essere davvero molto, molto intrigante. Cast, oltre ai veri Spencer Reinhard, Eric Borsuk, Warren Lipka e Chas Allen: Evan Peters, Barry Keoghan, Blake Jenner, Jared Abrahamson, Gary Basaraba, Eddie King e Karen Wheeling Reynolds. 4,5/10.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati