Espandi menu
cerca
American Animals

Regia di Bart Layton vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 271
  • Post 174
  • Recensioni 4169
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su American Animals

di alan smithee
3 stelle

locandina

American Animals (2018): locandina

13° FESTA DEL CINEMA DI ROMA- SELEZIONE UFFICIALE 

Il cinema ha il pregio di raccontare, da sempre, vizi e virtù, miseria e nobiltà della variegata componente umana a cui il paziente pianeta che ci ospita ha dato i natali.
Questo tuttavia non autorizza automaticamente a rivolgerci a questa arte visiva per celebrare anche le gesta più sconsiderate, incomprensibili e maldestre che un gruppo di malcapitati sciocchi studenti decidono di organizzare per evitare con brillantezza gli ostacoli che li separano dallarealizzazione dell'American dream.

Barry Keoghan

American Animals (2018): Barry Keoghan

Bart Layton, Barry Keoghan

American Animals (2018): Bart Layton, Barry Keoghan

Pertanto la vicenda del furto dei libri preziosi pressoché incustoditi presso una università di provincia nel Kentucky, oltre a rivelarsi sciocca e banale, aggravata da risibili riferimenti cinefili a modelli di perfezione a cui accostarsi risulta oltremodo autolesionista, risulta altresì ancor più irritante per il modo fazioso in cui il documentarista Bart Layton decide di ingannarci con proclami del tipo: "questa storia non è tratta da fatti veri, ma è un fatto vero".
Ci irrita non perché non lo sia un fatto vero, ma per il fatto che il regista si faccia bello nel voler inserire falsi documentari in cui i veri "geniali" volponi commentano pentiti e pure in lacrime le loro disastrose imprese: lacrime da coccodrillo che non possiamo credere non siano costruite su un canovaccio spudorato di sceneghiatura fazioso e fuorviante.

Barry Keoghan, Blake Jenner, Jared Abrahamson, Evan Peters

American Animals (2018): Barry Keoghan, Blake Jenner, Jared Abrahamson, Evan Peters

Barry Keoghan

American Animals (2018): Barry Keoghan

Detto questo il film ripercorre stancamente i tratti del disastroso misfatto, mettendo in luce più che altro  imbecillità dei propri incoscienti maldestri autori.
Certo nessuno nasce "imparato", ma diamine!!! Rinunciare ad un travestimento e pensare di farla franca, mi sembra davvero una soluzione da mentecatti decerebrati.

locandina

American Animals (2018): locandina

Tra gli attori coinvolti in questo macchinoso complotto, riconosciamo, ahimè, il pur bravo giovane Barry Keoghan dal volto segnato e reso più interessante dal catrame dell'asfalto (probabilmente frutto di qualche incontro ravvicinato col suolo bituminoso), mentre il prezzemolino prezioso e carismatico Udo Kier si adopera a raggiungere, con questa ennesima fulminea apparizione, quella considerevole decina di apparizioni costanti che da tempo caratterizzano i suoi bizzarri improvvisi subentri di scena cinematografici: non camei, ma non molto di più.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati