Trama

Nel 1961, la Nasa si propone come scopo quello di mandare il primo uomo sulla Luna. Ci riesce nel 1969 grazie a Neil Armstrong, un uomo che in nome del progresso e della Nazione affronterà sacrifici e costi personali.

Approfondimento

FIRST MAN - IL PRIMO UOMO: LA VERA STORIA DI NEIL ARMSTRONG

Diretto da Damien Chazelle e sceneggiato da John Singer, First Man - Il primo uomo racconta la storia che si cela dietro il primo sbarco dell'uomo sulla Luna, concentrandosi sulla figura dell'astronauta Neil Armstrong e sul decennio che ha portato allo storico allunaggio dell'Apollo 11, considerato una delle missioni più pericolose di tutta l'umanità. Esplorando i costi che il lavoro di Armstrong ha comportato sulla sua vita privata, ci si concentra in particolar modo sulla figura di Janet, l'indomabile moglie di Neil che ha contribuito a mantenere unita la loro famiglia. Mentre Neil si recherà fino in cielo per affrontare il dolore generato dalla dolorosa perdita della figlioletta Karen, Janet è chiamata a preoccuparsi delle preoccupazioni "terrene" e a fare da spina dorsale gestendo meravigliosamente la vita privata della coppia.

Con la direzione della fotografia di Linus Sandgren, le scenografie di Nathan Crowley, i costumi di Mary Zophres e le musiche di Justin Hurwitz, First Man - Il primo uomo si basa su Il primo uomo: La vita di Neil A. Armstrong, libro scritto da James R. Hansen, un ricercatore di scienza e tecnologia dell'Ohio che ha impiegato oltre 20 anni a insegnare spazio e storia prima di chiedere all'astronauta di raccontare la sua epopea. Armstrong, che da sempre declinava interviste ed eventi che lo volevano al centro dell'attenzione, accettò di ripercorrere la sua avventura solo dopo due anni di richieste, ricevendolo nella sua abitazione alla periferia di Cincinnati. Poco prima della sua morte, sopraggiunta nell'agosto 2012, fu lo stesso Armstrong ad accettare il progetto di un film a lui dedicato tratto dal volume di Hansen, con cui - causa anche la vicinanza dei luoghi di origine - aveva nel frattempo stretto un forte legame di amicizia. Ha dichiarato Adam Merims, produttore esecutivo di First Man - Il primo uomo: "Non volevamo raccontare solo la storia di un eroe che le immagini televisive hanno consegnato alla memoria collettiva. Ci interessava semmai soffermarci su cosa abbia spinto Armstrong, la sua famiglia e i colleghi della Nasa a realizzare l'impensabile. La storia di Neil parte da lontano: ha preso parte alla guerra di Corea come pilota prima di diventare un collaudatore per l'Air Force e passare successivamente alla Nasa. A quel tempo i piloti di prova morivano con una frequenza allarmante: tuttavia, ciò non ha mai spaventato Neil, che è rimasto fedele al suo percorso e ha raggiunto traguardi impensabili. Da un punto di vista privato, non era l'uomo solitario che la gente credeva e a ciò vogliamo in qualche modo rendere omaggio".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere First Man - Il primo uomo è Damien Chazelle, regista e sceneggiatore statunitense. Nato a Providence nel 1985, Chazelle nel 2016 ha diretto La La Land, musical da 14 nomination agli Oscar e 6 statuette vinte (regia, attrice protagonista, fotografia, scenografia, colonna sonora e canzone originale),. Agli… Vedi tutto

Commenti (12) vedi tutti

  • Noioso e interminabile

    leggi la recensione completa di ROBERTO800
  • Voto personale: 8 - Ma ci siamo andati davvero sulla luna??? Mi ha rapito pur nei ritmi lenti, forse perchè già appassionato dell'argomento. Da guardare consapevoli che non è "solo" un film, ma una storia vissuta. E mi ha fatto pensare che sulla luna non ci possiamo essere andati davvero... dai non scherziamo... non così... ma come si fa?!?!?!?!

    commento di fipi
  • La sensazione è di vedere il prequel di Apollo 13

    commento di Arpo05
  • Un astronauta introverso

    leggi la recensione completa di omero sala
  • Altro successo del giovane Damien Chazelle che riesce, al suo terzo lungometraggio, a confermarsi su alti livelli, dopo Whiplash e La la Land.

    leggi la recensione completa di omarito99
  • Neil Armstrong: una frase e un'impronta. Un uomo riservato, una vita tragica, la "conquista" dello spazio: rumori e accelerazioni, da sopportare o vincere; navicelle che ti proteggono o ti uccidono; anomalie da risolvere o ignorare. E lassù la Luna... immutata da miliardi di anni... fino a quell'impronta. Un'epopea, un film emozionante. E Gosling!

    commento di sarvaego
  • Un film utile ed adatto a chi ha problemi di sonno ma anche a chi fatica ad andare in bagno. Le altre persone possono tranquillamente astenersi dalla visione. Tanto rumore (è proprio il caso di dirlo) per nulla o quasi.

    commento di BobtheHeat
  • Il giovane regista di Providence, Rhode Island, riesce a tenerci in ansia fino alla fine come fosse un thriller dal finale sconosciuto, in cui assieme all’applauso dei tecnici della base di Houston scatta anche il nostro sollievo per il buon fine dell’avventura. Perché in fondo, il film è la storia di una grandissima avventura nello spazio.

    leggi la recensione completa di michemar
  • Film dignitoso e ben raccontato, cura dei personaggi, musiche fluide, volutamente lento ma non per questo noioso. Anzi... Nessun superuomo, in questa cronaca di un evento o forse di una favola accaduta o raccontata 40 anni fa.

    commento di lucinos
  • Vi ricordate la gag comica di Bebè e Ciccio, i famosi fratelli De Rege degli anni 30-40? Ecco dopo aver visto il film First man moltissime idee si affastellano tra cui quella che gli apripista hanno sempre vita difficile. Come tutti coloro che precedono, sia nella scienza che nella matematica o nell'arte. Incompresi.

    leggi la recensione completa di gaiart
  • Regia inesistente. Solito cliché americano. Approssimativo. Ryan Gosling non recita: la stessa espressione per tutto il film.

    leggi la recensione completa di iro
  • Il primo uomo, diretto da Damien Chazelle, regista di La La Land e Whiplash, è il film di apertura, in Concorso, della 75esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.

    leggi la recensione completa di yume
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

supadany di supadany
8 stelle

Venezia 75 – Concorso ufficiale.  Per conseguire un risultato risonante, occorre tempo, non scoraggiarsi di fronte ai contrattempi e agli incidenti di percorso, per quanto possano ferire e far riflettere sul proprio operato, potendo contare su un impegno e un sacrificio apodittici, tali da non consentire l’apprendimento di quelle funzioni che ogni essere umano esercita… leggi tutto

15 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alan smithee di alan smithee
6 stelle

VENEZIA 75 - CONCORSO Essere eroi ed autori di un'impresa storica oltre ogni portata, non rende automaticamente padrone di se stesso e capace di affrontare ogni risvolto del vivere quotidiano, il super uomo che se ne è reso indomito protagonista. La storia di Neil Armstrong che ci racconta Damien Chazelle, autore baciato dal successo dopo i premi e le lodi ricevute per La La Land e… leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

EightAndHalf di EightAndHalf
4 stelle

La progressiva involuzione del cinema di Damien Chazelle – che comunque grande non è realmente mai stato – è confermata dal quarto step della sua filmografia, First Man, su Neil Armstrong: drammi familiari, lezioni, missioni e dispiaceri. Vittorie. I personaggi di Chazelle, costantemente alla ricerca di un sogno da esaudire, da Whiplash in poi hanno perso sempre… leggi tutto

5 recensioni negative

2019
2019

Recensione

ROBERTO800 di ROBERTO800
2 stelle

Si, sulla luna ci sono andati (loro) veramente...comunque il film risulta abbastanza noioso e interminabile, il tempo sembra non passare mai (mi è venuto sonno)....l'interpretazione di Ryan Gosling è moscia, stimola la depressione...bellissime le scene dell'atterraggio sul satellite con splendide viste lunari, accompagnate da una meravigliosa colonna sonora…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Cosa ho visto nel 2018

fipi di fipi

W IL CINEMA!! Sono 80 i film che ho visto nel 2018, tra sala cinematografica e tv, sia recenti che con qualche anno sulle spalle. Pochi o tanti che siano, a me non basterebbero mai! Amo le storie e inevitabilmente…

leggi tutto
Playlist
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 11 voti
vedi tutti
2018
2018

Recensione

omero sala di omero sala
6 stelle

  È difficile che possa essere attraente un film che racconta di Neil Armstrong e del primo sbarco dell’uomo sulla Luna, avvenuto il 20 luglio 1969: se non altro perché i fatti sono noti, la trama è prevedibile, non esiste suspence e il finale non può riservare sorprese. Se poi il film è americano, ci si aspetta il solito dispiego di mezzi e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

diomede917 di diomede917
8 stelle

Il primo uomo che ha messo il piede sulla luna è sempre stato un momento che ha avuto diversi significati a seconda dalla prospettiva che si vedeva. Il sogno nei romanzi di Giulio Verne, la sfida impossibile da vincere nei comizi di J.F.Kennedy, il potere nella Guerra Fredda tra USA e URSS, la discriminazione tra l'uomo bianco proiettato sulla luna e l'uomo nero costretto a sopravvivere…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 65 voti
vedi tutti

Recensione

Gangs 87 di Gangs 87
6 stelle

Ed ecco che inciampa anche Damien Chazelle, ma non facciamone un dramma, capita a tutti prima o poi. Se decidi poi di dirigere un film in parte girato nello spazio, allora ti dai la zappa sui piedi da solo.   L’ultima opera del regista premio Oscar per La La Land, e sappiamo quanto questo benedetto premio faccia alzare esponenzialmente le aspettative su un regista/attore che sia,…

leggi tutto

Recensione

_Rocky_ di _Rocky_
8 stelle

Pensi alle missioni lunari al cinema e la mente ti va subito a quel Apollo13 di Ron Howard, opera dal fascino ancora immacolato a vent'anni di distanza. Da cui è però necessario distaccarsi, perché il #FirstMan di Chazelle è decisamente diverso e non in negativo... L'opera del già regista di LaLaLand è prima di tutto un dramma intimo, profondo in cui la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

Antisistema di Antisistema
6 stelle

Damien Chazelle è un regista che recentemente è riuscito ad avere largo seguito tra il pubblico anche più esigente grazie a Whiplash (2014) e soprattutto a La La Land (2016), la quale gli ha fruttato l'oscar alla regia (il più giovane vincitore di sempre). Per quanto acclamati si tratta di due film furbetti (ma il primo più cattivo e sentito) sopravvalutati…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

steno79 di steno79
8 stelle

Chazelle sì o Chazelle no? Dopo aver reinventato il musical con ammirevole brio in "La la land", il regista franco-americano si interessa alla biografia dell'astronauta Neil Armstrong e allo sbarco sulla Luna avvenuto mezzo secolo fa, nel 1969. Ho sempre pensato che il cosiddetto bio-pic sia un genere ormai usurato da tempo, ma Chazelle riesce ad iniettarvi nuova linfa, conferendo uno…

leggi tutto

Recensione

Narratore di Narratore
8 stelle

First Man - Damien Chazelle Il sogno di ogni bambino, almeno una volta nella vita, è stato quello di poter toccare la luna con il proprio dito. Di volare, di essere un astronauta. Così terribilmente affascinati dallo spazio, così affamati dell'ignoto.    Damien Chazelle è un fanciullo, un enfant prodige della Settima Arte in mezzo a tanti…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Barkilphedro di Barkilphedro
2 stelle

Bravi i due attori protagonisti, ma per il resto il film manca totalmente di spessore e di magia e nella storia di un austronata questo è difficilmente perdonabile. In compenso ci sono un sacco di rumori e traballamenti che a un certo punto ti fanno traballare un po' i coglioni. Il regista invece di puntare sul fascino del cosmo, punta sulla tensione dei viaggi interspaziali e sulla…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

negro di negro
8 stelle

Avrei puntato sul solito film molto americano nel delineare eroi ed antieroi invece, per fortuna, le ambientazioni spaziali la fanno da padrona con un realismo molto vintage che si differenzia dagli altri lavori di genere. La parte sentimentale? Viene lasciata, almeno visivamente, alla moglie quasi a raccontare la stessa storia da due punti di vista opposti.

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito