Espandi menu
cerca
L'isola dei cani

Regia di Wes Anderson vedi scheda film

Recensioni

L'autore

tobanis

tobanis

Iscritto dal 21 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 20
  • Post 15
  • Recensioni 2138
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su L'isola dei cani

di tobanis
8 stelle

Un film piacevole e molto intelligente, imperdibile per i fan di Anderson.

Il film è di Wes Anderson, uno di quei registi che dividono, tra chi lo idolatra (io) e chi non lo sopporta. Qua abbiamo un’opera in stop motion (ma è un dato di fatto e basta, te ne dimentichi dopo 5’) ambientata nel Giappone del futuro, dove i cani saranno banditi e spediti in un’isola di spazzatura, al largo. Un ragazzino troverà il modo di arrivare su questa isola (unico umano) alla ricerca del suo cane. Questo è però solo uno spunto, perché il film, geniale in molte parti, intelligente in tutte le altre, è un bel mosaico di humour, paradossi, situazioni grottesche, invenzioni inattese, particolari inaspettati. E’ insomma un bel film a cui darò 7,5.

Anderson è un regista inconfondibile, spesso è anche sceneggiatore, come qua, sono proprio creature sue, che anche le produce e mi piacciono un sacco (più di tutti, penso Moonrise Kingdom). Non solo a me, però, dato che la critica su questo film è rimasta entusiasta e anche il grande pubblico ha molto gradito. E non solo loro, si aggiunge la candidatura agli Oscar come migliore colonna sonora (non vinta, ma gli esperti dicono che il compositore Despiat l’avrebbe meritato, come sempre) e sempre agli Oscar venne battuto come migliore film d’animazione (da Spider-Man – Un nuovo universo, che non ho visto). Partecipò a Berlino dove vinse una specie di secondo posto, se si può dire, l’Orso d’Argento alla regia.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati