Trama

Nel 1983 un capitano dei carabinieri (Orlando) scorta un terrorista detenuto (Amendola) dalla Sicilia a Milano: gli hanno dato il permesso per una serie di colloqui con la fidanzata (Neri), che non vede da tre anni. Il viaggio diventa, per il terrorista e l'ufficiale di scorta, l'occasione per conoscere e confrontare motivazioni e valori che restano inconciliabili. Gli "irriducibili" tali sono e tali rimangono; a costo della vita.

Note

Una pacata eppure fermissima contrapposizione tra rivoluzione e Stato, con una forza di sentimenti che colpisce. Wilma Labate e i suoi sceneggiatori (due dei quali ex militanti, all'epoca finiti in prigione) si muovono come equilibristi tra posizioni tanto diverse e scottanti. Ma lo schieramento e le simpatie sono chiari: Amendola è un duro dal cuore d'oro; la Neri è "tristemente bellissima"; Orlando è un subdolo cinico dietro l'apparenza democratica.

Commenti (4) vedi tutti

  • Bravi gli attori. Interessante il tema. Il ritmo un po' lento. Senza infamia e senza lode.

    commento di Artemisia1593
  • L'HO VISTO DI RECENTE, ED è STATA UNA SCOPERTA… BRAVISSIMI TUTTI GLI ATTORI, NARRATO E RECITATO BENISSIMOma non gli è stato dato alcun riconoscimento?

    commento di aldebaranny
  • E' uno di quei film che mi fanno impazzire. Bellissimi dialoghi, ottima introspezione psicologica dei personaggi. Una sola domanda: QUANDO LI RIMANDERANNO IN ONDA? Io l'ho visto solo una volta!

    commento di A.N.R.
  • è STATO DAVVERO PROFONDO ED EMOZIONANTE.

    commento di stefania69
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

La mia generazione è un film che si muove su un terreno sdrucciolo in un malfermo equilibrio tra due posizioni contrapposte ferocemente. Un film che procede su un crinale pericoloso in bilico tra la rivalutazione approssimativa e frettolosa della lotta ideologica(prima) ed armata (poi) e la risposta dello Stato a questi rigurgiti di rivolta. Scritto in parte da due militanti di questi… leggi tutto

2 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Guardie e ladri dei 'giorni nostri', nell'Italia dei primi anni '80: terroristi contro Stato e viceversa. C'è una riflessione non banale dietro questo film all'apparenza semplice, dalla trama lineare e non eccessivamente sviluppata, fatta di una situazione di fondo molto forte (la convivenza-scontro fra carabiniere e detenuto) e di pochi personaggi. C'è un discorso pesantissimo ed acuto che si… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2016
2016
2013
2013
Trasmesso il 12 aprile 2013 su Rai Storia
2012
2012

Recensione

Enrique di Enrique
6 stelle

Un lungo viaggio, non privo di imprevisti, offre l’occasione ad un “politico”(terrorista) di confrontarsi con un integerrimo rappresentante delle istituzioni e con una sua proposta (a mio avviso, solo apparentemente subdola) reputata indecente da chi crede di avere ancora il senso della decenza, ma decente da chi ritiene che ad essere indecente sia la scelta di non collaborare con lo Stato.

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 20 aprile 2012 su Rai Storia
2011
2011
Trasmesso il 2 settembre 2011 su Rai Movie

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

La mia generazione è un film che si muove su un terreno sdrucciolo in un malfermo equilibrio tra due posizioni contrapposte ferocemente. Un film che procede su un crinale pericoloso in bilico tra la rivalutazione approssimativa e frettolosa della lotta ideologica(prima) ed armata (poi) e la risposta dello Stato a questi rigurgiti di rivolta. Scritto in parte da due militanti di questi…

leggi tutto

Scontri generazionali.

panflo di panflo

Quando avevo 15 anni mio padre mi urlava dall'altra stanza "ABBASSA QUELLA MUSICA" , e mia nonna mi diceva "perché non cammini con le spalle dritte? Su, su con le spalle" mentre io dicevo a mia sorella di sei…

leggi tutto
Trasmesso il 22 aprile 2011 su Rai Movie
Trasmesso il 26 marzo 2011 su Rai Movie
2010
2010
Trasmesso il 6 aprile 2010 su Rai Movie
Trasmesso il 27 febbraio 2010 su Rai Movie
Trasmesso il 26 febbraio 2010 su Rai Movie
Trasmesso il 22 gennaio 2010 su Rai Movie
2009
2009

Film sul carcere

Redazione di Redazione

Un altro luogo che identifica un "sottogenere" ma che ha animato, e non certo solo come location, anche tanto cinema non necessariamente di "guardie e ladri": cinema sociale, soprattutto, ma anche qualche commedia e…

leggi tutto
Playlist

Recensione

sasso67 di sasso67
6 stelle

Tra "Il ladro di bambini" e "La scorta", uno spaccato dell'Italia all'inizio degli anni Ottanta, quando il terrorismo cominciava a sgretolarsi di fronte all'offensiva del pentitismo. Con parecchie forzature (i continui blocchi, il carabiniere che tenta una vendetta sommaria, la processione, la pistola, la prostituta...), la Labate ci fa vedere che alla metà degli anni Novanta sussistono ancora…

leggi tutto
Recensione

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Guardie e ladri dei 'giorni nostri', nell'Italia dei primi anni '80: terroristi contro Stato e viceversa. C'è una riflessione non banale dietro questo film all'apparenza semplice, dalla trama lineare e non eccessivamente sviluppata, fatta di una situazione di fondo molto forte (la convivenza-scontro fra carabiniere e detenuto) e di pochi personaggi. C'è un discorso pesantissimo ed acuto che si…

leggi tutto
Recensione
2007
2007

BR e dintorni

cippa di cippa

Quando trovarono Moro nella Renault,nella mia città era una giornata di sole . L'aria profumava di glicine. Mentre tornavo a casa , dopo aver studiato tutto il giorno, ascoltavo il telegiornale che come un eco, da…

leggi tutto
Playlist
2006
2006
2005
2005
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito