Espandi menu
cerca
Il primo Re

Regia di Matteo Rovere vedi scheda film

Recensioni

L'autore

ShermanMcCoy

ShermanMcCoy

Iscritto dal 26 settembre 2015 Vai al suo profilo
  • Seguaci 20
  • Post -
  • Recensioni 43
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il primo Re

di ShermanMcCoy
6 stelle

Non tutto scorre nel modo migliore, ma ci sono alcuni buoni ingredienti: Borghi e Lapice protagonisti, la fotografia di Ciprì, la colonna sonora di Farri. E una scena memorabile nella parte finale. [22.06.19]

Come si viveva nella valle dell'Aniene prima della fondazione di Roma?
Che rapporto aveva l'uomo con la natura? E con gli Dei?
Che lingua si parlava?
Chi dirigeva le comunità?
Quanto era importante avere dei guerrieri?
Quali erano le più fatali debolezze umane?
Su quali basi nacque l'antica Roma?
A queste e ad altre domande prova a rispondere Il Primo Re.
L'insieme della storia e della narrazione non coinvolge sempre come dovrebbe, o come (forse) vorrebbe. Non è semplice empatizzare subito per i protagonisti: l'uno più mite e messo subito fuori gioco dalla sorte, l'altro che da pastore si trasforma in belva assetata di sangue (dopo essersi distinto come valoroso guerriero). 

 

Alessandro Borghi

Il primo Re (2019): Alessandro Borghi

L'uso della lingua protolatina, scelta difficile e coraggiosa, è un'arma a doppio taglio: crea un'incredibile atmosfera in alcuni frangenti e insieme rende la narrazione cupa e farraginosa (anche per i dialoghi fin troppo seri e colti). Ne scaturisce una visione impegnativa e stancante, cosa che non aiuterà il successo commerciale del film. 

Sono comunque bravi Lapice e Borghi, e bella è la fotografia.

 

Alessio Lapice

Il primo Re (2019): Alessio Lapice

Alessandro Borghi, Alessio Lapice

Il primo Re (2019): Alessandro Borghi, Alessio Lapice

scena

Il primo Re (2019): scena

La colonna sonora segue fedelmente il clima austero della narrazione (una peculiarità, questa, che non conosce battute d'arresto nel corso della visione); ma si tratta di una partitura ben scritta, che ci regala alcuni momenti epici, soprattutto nel corso delle battaglie; per non parlare delle battute finali, con una manciata di minuti da incorniciare - Eccolo il vostro Re! - nella scena più alta, importante, evocativa di tutto il film.

 

Alessandro Borghi

Il primo Re (2019): Alessandro Borghi

 

Alla fine uno dei fratelli si rivelerà essere piuttosto diverso da come era apparso nel corso del film. Ma le circostanze della vita cambiano le persone, e alla fine ho accettato e, almeno in parte, compreso le fluttuazioni emotive e caratteriali dei protagonisti Romolo e Remo, personaggi senza i quali non avremmo conosciuto la grandiosa civiltà di Roma.

 

Martinus Tocchi, Max Malatesta, Alessandro Borghi

Il primo Re (2019): Martinus Tocchi, Max Malatesta, Alessandro Borghi

 

Che poi, riflettendoci un po', deve essere stata proprio dura vivere in quel tempo, in quel luogo.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati