Trama

Manuel ha appena compiuto 18 anni e per lui è arrivato il momento di lasciare l'istituto per minori privi di genitori in cui ha vissuto gli ultimi anni dopo che sua madre è stata arrestata. La nuova libertà ha però un sapore dolce amaro. Andando in giro per le strade del suo desolato quartiere, da solo con le sue speranze e paure, Manuel cerca di lasciarsi l'adolescenza alle spalle e di diventare un adulto responsabile. Deve dimostrare alle autorità che può occuparsi della madre qualora le vengano concessi gli arresti domiciliari. Ma sarà capace di ridarle la libertà senza perdere la propria?

Commenti (3) vedi tutti

  • Ennesimo film recitato in dialetto meridionale. Ormai 9 film su 10 sono in dialetto. E poi si lamentano che vengono snobbati dal pubblico. A sto punto insegnateci il dialetto a scuola!

    commento di gruvieraz
  • QUANTO VALE UN SOPRACCIGLIO? Manuel. Un sorriso angelico. Un sopracciglio ribelle in continuo movimento. Il modo originale, libero, accogliente di muovere l'arcuato sopracciglio del protagonista, l'eccellente e giovane attore Andrea Lattanzi, che da solo regge tutto il film per ben 98 minuti senza cedere mai, con una potenza e una poeticità

    leggi la recensione completa di gaiart
  • Bello. Manuel passa dalla sicurezza vera e dimostrata del suo mondo sicuro dell'istituto alla sicurezza apparente e non sentita del mondo vero, esterno. Delicato ma continuo il passaggio fra questi due mondi e due stati fino all'esplosione finale che fa amare questo personaggio

    commento di Furla86
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Mulligan71 di Mulligan71
7 stelle

Pare che il Cinema italiano voglia provare a ripartire dalle periferie, un po' come il Cinema sociale inglese degli ultimi anni, quello dei Loach o dei Leigh, anche se in questo caso c'è meno rabbia e più rarefazione, più silenzio, e si potrebbero citare i Dardenne. Nomi importanti, mi rendo conto, per un nuovo esordio, quello di Albertini, che passa dal documentario al… leggi tutto

4 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alan smithee di alan smithee
6 stelle

FESTIVAL DI VENEZIA 2017 - CINEMA NEL GIARDINO - CINEMA OLTRECONFINE Certe responsabilità finiscono talvolta, nella disgrazia malaugurata che le porta con sé, per forgiare un carattere in formazione, specie quello influenzabile tipico del periodo cruciale di una crescita adolescenziale avvenuta senza gli abituali affetti di cui normalmente godono la maggior parte dei coetanei… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensione

Mulligan71 di Mulligan71
7 stelle

Pare che il Cinema italiano voglia provare a ripartire dalle periferie, un po' come il Cinema sociale inglese degli ultimi anni, quello dei Loach o dei Leigh, anche se in questo caso c'è meno rabbia e più rarefazione, più silenzio, e si potrebbero citare i Dardenne. Nomi importanti, mi rendo conto, per un nuovo esordio, quello di Albertini, che passa dal documentario al…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

barabbovich di barabbovich
7 stelle

Manuel è un ragazzo buono, dallo sguardo mite e dai modi garbati, alto e magro. Ha appena compiuto diciotto anni: per lui è tempo di lasciare la casa famiglia di Civitavecchia dove è stato costretto a crescere perché non ha un padre e perché sua madre è in carcere, a Rebibbia. Torna così a vivere nella casa dell'estrema periferia romana che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

zombi di zombi
8 stelle

bello il poster del film; un disegno del protagonista a matita, da finire.  ed esattamente come succede spesso al protagonista come mette piede fuori dalla casa famiglia, anche a me è successo di sentirmi oppresso e a disagio durante la visione. manuel è un ragazzone che DEVE dimostrare il triplo degli altri; un terzo per sè stesso, un terzo per la madre e l'ultimo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Uscito nelle sale italiane il 30 aprile 2018

Recensione

gaiart di gaiart
8 stelle

QUANTO VALE UN SOPRACCIGLIO?     ...con tono imperativo e con sopracciglio minaccioso (Alessandro Manzoni)       Manuel. Un sorriso angelico. Un sopracciglio ribelle in continuo movimento. Il modo originale, libero, accogliente di muovere la porzione laterale dell'arcuata arcata pelosa del protagonista, l'eccellente e giovane attore Andrea Lattanzi, che da…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
locandina
Foto

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

FESTIVAL DI VENEZIA 2017 - CINEMA NEL GIARDINO - CINEMA OLTRECONFINE Certe responsabilità finiscono talvolta, nella disgrazia malaugurata che le porta con sé, per forgiare un carattere in formazione, specie quello influenzabile tipico del periodo cruciale di una crescita adolescenziale avvenuta senza gli abituali affetti di cui normalmente godono la maggior parte dei coetanei…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Il meglio del 2017
2017
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito