Espandi menu
cerca
Quanto basta

Regia di Francesco Falaschi vedi scheda film

Recensioni

L'autore

gaiart

gaiart

Iscritto dal 30 luglio 2012 Vai al suo profilo
  • Seguaci 27
  • Post 6
  • Recensioni 296
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Quanto basta

di gaiart
7 stelle

"Il mondo ha più bisogno di un perfetto spaghetto al pomodoro che di un branzino al cioccolato". Arturo "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via". Albert Einstein

"Il mondo ha più bisogno di un perfetto spaghetto al pomodoro che di un branzino al cioccolato".

 

"Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via".
Albert Einstein

 

 

 

BARZELLETTA

Un tipo sta volando in mongolfiera e si perde. Si abbassa sopra un campo di granoturco e grida a una donna: "Sa dirmi dove sono e dove sto andando?"
"Certamente" risponde la donna. "E'a 41 gradi, 2 minuti e 14 secondi a nord, 144 gradi, 4 minuti, 19 secondi a est; è a un'altitudine di 762 metri sopra il livello del mare, e in questo momento sta volando a punto fisso, ma era su un vettori di 234 gradi a 12 metri al secondo"
"Sorprendete! Grazie! A proposito, lei ha la sindrome di Asperger?"
"Sì!" risponde la donna. "Come fa a saperlo?"
"Perchè tutto quello che ha detto è vero, è molto più dettagliato di quanto occorre e me l'ha detto in un modo che non mi serve affatto"
La donna aggrotta la fronte. "Uh. Lei è uno psichiatra?"
"Sì" risponde l'uomo. "Ma come diavolo l'ha capito?"
"Lei non sa dov'è. Non sa dove sta andando. E' un pallone gonfiato, perchè etichetta gli altri dopo aver rivolto loro soltanto qualche domanda, ed è esattamente nello stesso posto di cinque minuti fa, ma adesso, non si sa come, è colpa mia."
 

 

      Arturo, uno chef, (il bravo e ironico Vinicio Marchioni) che per problemi di aggressività finisce in carcere, si trova a dover scontare i servizi sociali in una comunità di ragazzini autistici.

       Qui lega con Guido e lo dovrà accompagnare a un talent culinario che cambierà entrambi,  anche grazie all'amorevole e premurosa mediazione di Anna, psicologa credibile in Valeria Solarino.

 

      Guido, nell'eccezionale attore Luigi Fedele, perfetto nel ruolo, commovente, comico, sensibilissimo e dolce, è uno che non ama le espressioni metaforiche, parla come fosse la voce di Wikipedia, ha una fobia sociale, teme il contatto fisico, non si addormenta se non colloca tutto in modo oculato a fianco al letto, sopra al comodino. Ma il ragazzo sa anche riconoscere tutti gli ingredienti di una zupppa o di un piatto elaborato, quasi un computer dalla precisione.

       Soffre della sindrome di Asperger (abbreviata in SA). Considerata un disturbo pervasivo dello sviluppo, imparentato con l'autismo,  non presenta compromissione dell'intelligenza, della comprensione e dell'autonomia, essa causa una persistente compromissione delle interazioni sociali, schemi di comportamento ripetitivi e stereotipati, attività e interessi in alcuni casi ristretti. 

 

       Ci sono diversi punti toccanti in questo intelligente film che esplora la vita, la diversità e il rapporto con la cosiddettà normalità, quella apparente di Arturo, che viene invece capovolta e riletta, facendo riflettere sul chi giudica cosa e perchè se ne deve arrogare il diritto.

       Il punto di incontro di questi due "neuorotipici" è la cucina / il cibo, già di per se fonte di comicità dai tipi di masterchef in poi. Inoltre si sollevano altre riflessioni sul futuro di questi ragazzi.

      Guido infatti ha due nonni anziani che si preoccupano di chi si prenderà cura del nipotino una volta morti loro. La riflessione che suscita il film  diviene anche un'idea originale per poter socialmente tentare di reinserire alcuni di questi ragazzi che hanno doti di precisione e sensibilità altissime.

 

      Magari la società fosse fatta solo da loro! Meglio se ai posti di potere.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati