Trama

Giorgio e Tito sono padre e figlio, due mondi opposti che si scontrano all'interno di un appartamento a Milano. Giorgio è un giornalista di successo, celebre volto di un programma televisivo, stimato da colleghi e circondato da amici. Solo la sua ex moglie non gli rivolge parola e suo figlio si limita a farlo il minimo indispensabile. Tito, d'altronde, è un adolescente e in quanto tale è mosso da un insieme di emozioni complesse che non si preoccupa di articolare o esprimere, soprattutto a suo padre. È pigro come solo un adolescente può essere. Giorgio fa il possibile per cercare di capirlo. Il suo sogno è portarlo sul Colle della Nasca, per la vendemmia, ma lui non ne vuole sapere. Tito si sente soffocato dalle attenzioni di suo padre e preferisce passare tutto il giorno con il suo gruppo di amici, mangiando, parlando di niente e giocando ai videogiochi. Finché un giorno, senza preavviso, comunica a suo padre che l'avrebbe raggiunto in Liguria per la vendemmia. Dopo una serie di incidenti e malintesi, alla fine, in qualche modo padre e figlio troveranno il modo di comunicare… o almeno ci proveranno.

Note

Liberamente ispirato all'omonimo libro di Michele Serra.

Commenti (2) vedi tutti

  • Forse bisognava decidere prima se andare sul comico grottesco o sul realistico.Nessuno è credibile Claudio Bisio , che ammiro tantissimo nelle esagerazioni di Benvenuti al Sud, quando è CARICATO, sopra le righe, non va assolutamente bene in questo film: pare un fantoccio in balia della "nuova generazione",fatta di ragazzi improbabili

    commento di babablu
  • L'equilibrio serio-faceto è alquanto grezzo, però la credibilità degli attori non cala mai.

    leggi la recensione completa di IlGranCinematografo
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

barabbovich di barabbovich
3 stelle

La convivenza (quasi) impossibile tra un padre milanese sottaniere e separato da sette anni dalla moglie (Bisio), noto personaggio televisivo, e il figlio diciassettenne (Bacchini), perennemente disordinato, sbracato sul divano o sul letto, in costante compagnia di alcuni compagni di scuola (con i quali, alla faccia del politically correct e del totale svuotamento semantico nella scelta della… leggi tutto

2 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

IlGranCinematografo di IlGranCinematografo
6 stelle

  Chissà se Fabio Fazio si rispecchia nel prototipo di uomo rivestito da Claudio Bisio nel decimo lungometraggio di Francesca Archibugi. Che Giorgio Selva sia l'alter ego del noto conduttore televisivo è comunque inconfutabile: Michele Serra, che ha scritto il romanzo adattato da Francesco Piccolo e la regista, è stato per anni tra gli autori di Che tempo che fa,… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

axe di axe
6 stelle

Tra commedia e dramma, la storia di una convivenza "forzata". Giorgio e' un giornalista e presentatore televisivo impiegato alla RAI, ben inserito in un contesto sociale medio-borghese e benvoluto da tutti, tranne dalla ex moglie, che non vede da anni, e dal co-protagonista del racconto, il figlio Tito, il quale, essendo in affidamento a lui, ne soffre la presenza oppressiva. Un giorno, Giorgio…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Disponibile dal 21 marzo 2018 in Dvd a 14,38€
Acquista

Recensione

mm40 di mm40
2 stelle

Giorgio Selva è il conduttore di un popolare talk show tv; divorziato, non vede l'ex moglie da 7 anni ma con lei si divide Tito, 17enne scontroso e taciturno. Se con il padre ha un pessimo rapporto, Tito ha più confidenza con il nonno materno Pinin, grande amico di Giorgio. Quest'ultimo, malato di egocentrismo e maniacale nelle sue continue imposizioni di disciplina superflua al…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2017
2017

Recensione

barabbovich di barabbovich
3 stelle

La convivenza (quasi) impossibile tra un padre milanese sottaniere e separato da sette anni dalla moglie (Bisio), noto personaggio televisivo, e il figlio diciassettenne (Bacchini), perennemente disordinato, sbracato sul divano o sul letto, in costante compagnia di alcuni compagni di scuola (con i quali, alla faccia del politically correct e del totale svuotamento semantico nella scelta della…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Uscito nelle sale italiane il 20 novembre 2017
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito