Espandi menu
cerca
Lili Marlene

Regia di Rainer Werner Fassbinder vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Baliverna

Baliverna

Iscritto dal 10 luglio 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 97
  • Post 4
  • Recensioni 1993
  • Playlist 26
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Lili Marlene

di Baliverna
6 stelle

In complesso ci siamo, tutttavia, stranamente, il problema principale di questo film sembrano essere proprio i due protagonisti. La Schygulla è decisamente attraente, tuttavia, non basta la bellezza per dare valore ad un’interpretazione. L’attrice ha infatti spesso un’aria svagata, altre volte si pavoneggia un po’, solo raramente assume un volto combattuto e sofferto come vuole il suo personaggio e le situazioni che vive. Giannini, dal canto suo, sembra impegnarsi e sforzarsi ma allo stesso tempo non credere troppo al suo personaggio e all’efficacia della sua interpretazione. Ne esce un personaggio un po’ sbiadito e non molto ben definito.

L’elemento più riuscito del film è forse tutta l’ambientazione tra gerarchi nazisti e lo sfondo della guerra che infuria. Certe telefonate tra gli uffici del potere, certe allusioni di “ordini dall’alto”, come pure l’episodio dell’esibizione nel locale pieno di soldati mi sembrano efficaci e ben fatti. In fondo, poi, vedere la storia di questa canzone che divenne mito ha di per sé il suo fascino. Interessante ho trovato anche le sequenza dei contatti con la resistenza, il cui capo è interpretato dal tormentato regista Fassbinder. Buona anche la musica di Peer Raben, che dà al tutto una particolare atmosfera come fuori dal tempo. La Schygulla ha anche una bella voce, ma di nuovo devo dire che canta  con un’aria svagata e compiaciuta che non si addice al contesto. Per questo la versione della celebre canzone da parte di Marlene Dietrich è certamente superiore alla sua.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati