Trama

Willie è una cantante, Robert un pianista ebreo. Siamo a Zurigo, alla fine degli anni Trenta. Robert aiuta gli Ebrei a fuggire dalla Germania; la sua ricca famiglia costringe i due a separarsi. Willie diventa un simbolo del regime con la canzone "Lili Marlene". Per ritrovarla Robert finisce arrestato, ma la famiglia lo riscatta. Lei cade in disgrazia; riuscirà a raggiungere Robert, ma lui intanto si è sposato. Uno degli ultimi film di Fassbinder, e non il migliore, troppo artificioso nellaq sua rivisitazione del melò. La Schygulla è solo decorativa. In compenso il direttore della fotografia, Xaver Schwarzenberger, è straordinario.

Commenti (1) vedi tutti

  • Voglio essere un'eroina da melodramma, arbitro della mia storia nel furore della storia.

    commento di michel
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

alan smithee di alan smithee
8 stelle

L'amore sopra ogni cosa: sopra la guerra, le stragi, l'antisemitismo; sopra un regime che l'ha resa famosa e poi l'ha ridotta all'oblio: Stiamo parlando della cantante immaginaria Willie, il cui motivo Lili Marleen ( o Marlene) diviene il trampolino di lancio che la conduce ad una notorietà senza precedenti, ma che poi, divenendo la canzone di tutti i soldati al fronte, venne… leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Baliverna di Baliverna
6 stelle

In complesso ci siamo, tutttavia, stranamente, il problema principale di questo film sembrano essere proprio i due protagonisti. La Schygulla è decisamente attraente, tuttavia, non basta la bellezza per dare valore ad un’interpretazione. L’attrice ha infatti spesso un’aria svagata, altre volte si pavoneggia un po’, solo raramente assume un volto combattuto e… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

sasso67 di sasso67
4 stelle

Tratto dall'autobiografia di Lale Andersen, la cantante del famosissimo pezzo musicale che dà il titolo al film, "Lili Marleen" è un pasticciaccio calligrafico pseudoavventuroso. Lo stesso Davide Ferrario, redattore del "Castoro" su Fassbinder, scrive che «bisogna avere il coraggio di ammettere che Lili Marleen è un film balordo». La storia della cantante, le sue presunte avventure dovute… leggi tutto

2 recensioni negative

2016
2016

HEIL HITLER ? NO GRAZIE !

pippus di pippus

Carissimi coutenti, mi sento in dovere di ringraziarvi tutti per l’inaspettata adesione a quella che normalmente si dovrebbe definire recensione ma che, nel caso specifico, sarebbe più opportuno ritenere…

leggi tutto
2014
2014

Recensione

alan smithee di alan smithee
8 stelle

L'amore sopra ogni cosa: sopra la guerra, le stragi, l'antisemitismo; sopra un regime che l'ha resa famosa e poi l'ha ridotta all'oblio: Stiamo parlando della cantante immaginaria Willie, il cui motivo Lili Marleen ( o Marlene) diviene il trampolino di lancio che la conduce ad una notorietà senza precedenti, ma che poi, divenendo la canzone di tutti i soldati al fronte, venne…

leggi tutto
2012
2012
Trasmesso il 30 ottobre 2012 su Rai Movie
Trasmesso il 29 ottobre 2012 su Rai Movie
2011
2011

Recensione

Baliverna di Baliverna
6 stelle

In complesso ci siamo, tutttavia, stranamente, il problema principale di questo film sembrano essere proprio i due protagonisti. La Schygulla è decisamente attraente, tuttavia, non basta la bellezza per dare valore ad un’interpretazione. L’attrice ha infatti spesso un’aria svagata, altre volte si pavoneggia un po’, solo raramente assume un volto combattuto e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2010
2010

Recensione

kotrab di kotrab
8 stelle

Lili Marleen è stato il film più costoso di Fassbinder, una produzione internazionale basata sulla biografia di Lale Andersen, alquanto marginale ma adatta nondimeno per essere sfrutatta in un dramma sentimentale, tanto più se immerso nel periodo delle persecuzioni naziste. E' un film che il regista ha accettato di fare un po' per la sua natura onnivora, ma credo anche…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
2009
2009

Recensione

mm40 di mm40
4 stelle

Tono melodrammatico, atmosfera greve di romanticismo e passione, storia d'amore infranto a causa di circostanze superiori ed incontrastabili, si salvano dai lacrimoni facili per lo meno le buone interpretazioni dei protagonisti. La ricostruzione storica, per nulla tirata via, passa però così in secondo piano e prevale il sentimentalismo, la spuntano i personaggi sul contesto.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2008
2008

FASSBINDER E LE “SUE” DONNE

spopola di spopola

Il mondo “al femminile” raccontato con la sensibilità superiore di un personaggio “contro” come Fassbinder (chi meglio di lui poteva essere in grado di disegnare così iconoclasticamente “l’altra metà del…

leggi tutto
Playlist
2007
2007

Recensione

sasso67 di sasso67
4 stelle

Tratto dall'autobiografia di Lale Andersen, la cantante del famosissimo pezzo musicale che dà il titolo al film, "Lili Marleen" è un pasticciaccio calligrafico pseudoavventuroso. Lo stesso Davide Ferrario, redattore del "Castoro" su Fassbinder, scrive che «bisogna avere il coraggio di ammettere che Lili Marleen è un film balordo». La storia della cantante, le sue presunte avventure dovute…

leggi tutto
2006
2006
2004
2004

Recensione

diego di diego
8 stelle

La musica, come nei più classici melò hollywoodiani, come nei film di Sirk, ricalca ogni momento usata come veicolo di emozioni per lo spettatore. Colori, fotografia eccezionali, la regia di Fassbinder solo alcune volte risulta eccezionale, altre, solamente funsionale. Non uno dei suoi miglior film, ma comunque buono. Degli argomenti cari al regista solo la superficie, son nascosti sotto una…

leggi tutto
Recensione
2003
2003
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito