Espandi menu
cerca
Addio fottuti musi verdi

Regia di Francesco Ebbasta vedi scheda film

Recensioni

L'autore

barabbovich

barabbovich

Iscritto dal 10 maggio 2006 Vai al suo profilo
  • Seguaci 69
  • Post 7
  • Recensioni 2699
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Addio fottuti musi verdi

di barabbovich
2 stelle

Dura cinque minuti, cioè il tempo di un cortometraggio di brevissima durata, l'ideuzza microscopica partorita dalle menti di The Jackal, il duo comico affermatosi su YouTube grazie alla parodia della serie televisiva Gomorra, diventata per l'occasione Gli effetti di Gomorra sulla gente. Come in tanti altri casi - da Favij ai Pills - anche quello di Ciro Priello e Fabio Balsamo, diretti da Francesco Capalbo, è un debutto fallimentare, un'accozzaglia di gag riuscite male (o malissimo) che ha nel cameo dei due Savastano, Fortunato Cerlino e Salvatore Esposito, uno dei suoi pochissimi momenti riusciti. La storia è quella di un grafico napoletano (Priello) che, non trovando lavoro, invia il curriculum nello spazio. Gli alieni gli rispondono e l'incubo disoccupazione sembra finire. Ma ne inizia un altro: gli alieni vogliono invadere la terra.
Concessi gli indubbi meriti agli effetti speciali, al montaggio e a più di una trovata visiva (la fotografia è di Francesco Di Giacomo), Addio fottuti musi verdi non ha proprio un'idea di cinema. Al contrario, si dipana confusamente tra gusto per la citazione, trovate grottesco/demenziali in chiave fantascientifica a zero effetto comico e una satira sul tema della disoccupazione della quale l'unico profumo che si sente è quello dell'acqua di rose.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati