Trama

In un cinema si sta proiettando un film horror: un giovane infermiere, ipnotizzato da una madre/mostro collezionatrice d'occhi, lavora per lei. Nelle toilette della sala è all'opera un maniaco imitatore del protagonista del film. Scoperto da due ragazze, il maniaco viene poi ucciso dalla polizia, mentre il folle infermiere continua la sua opera tra il pubblico di un cinema: è finzione o realtà? Un Bigas Luna metacinematografico, che gioca con gli specchi, utilizzando abilmente il montaggio parallelo e la colonna sonora. Vertiginoso esempio di contagio tra schermo e sala: una sorta di versione horror e perfida di "La rosa purpurea del Cairo".

Commenti (7) vedi tutti

  • Film che guardano altri film, disturbi mentali che si mischiano ad altri disturbi mentali. L'orrore che alimenta altro orrore. Bigas Luna fa guardare allo specchio tre film che si rincorrono l'un l'altro dentro una sola inquadratura. Una matrioska che disturba lo sguardo. Un luogo magico trasformato in un'angosciosa esperienza sensoriale.

    commento di Peppe Comune
  • Io guarderei questo film con un "occhio" di riguardo…

    commento di Talasso
  • Questo è uno di quei film che inizia promettente per poi rivelarsi una delusione.voto 5

    commento di wang yu
  • Un film davvero notevole, girato bene e ben strutturato. Fino a metà non si capisce che strada prenderà ma mantiene sempre alta l'attenzione. Molto teso dall'inizio alla fine. Mi è proprio piaciuto.

    commento di SaintlySinner
  • effetti miseri ,ma e' calt dei film orror,da vedere

    commento di danandre67
  • Bellissimo, un gran bel horror.

    commento di lonestar
  • Il film non e' riuscitissimo pero' ha qualche spunto interessante,e'forse il film piu' intrigante di Luna,quasi sperimentale.

    commento di Il Fede
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

kotrab di kotrab
8 stelle

Purtroppo difficilmente visibile e da troppo tempo ignorato dal mercato home video (mentre imperversano i peggiori risultati degli ultimi anni del regista catalano, tranne poche eccezioni), L'angoscia ha sicuramente le carte in regola sia per far felici gli appassionati di tensione, malessere psicologico e inquietudine, sia per dare buoni spunti di riflessione ai teorici. Juan José… leggi tutto

5 recensioni positive

2018
2018

Recensione

DeathCross di DeathCross
8 stelle

Ad un certo punto, nella parte diciamo "prologo", stavo iniziando a pensare di trovarmi di fronte ad un filmetto un po' sconclusionato, e mi chiedevo cosa c'entrasse il cinema (luogo che sapevo essere fondamentale nel film). Poi, però, con l'omicidio della "cliente" rompiballe del mezzo oculista mezzo pazzo avviene la Svolta: non tanto l'omicidio in sé, che non è…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
2016
2016
2015
2015
2014
2014

Introvabili cercasi

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista

"Mi piacerebbe tanto rivederlo, ma non esiste più in commercio..." "Ce l'avevo registrato, ma sarebbe bello se lo pubblicassero finalmente in dvd..." "L'ho visto una volta in televisione quando ero piccolo e…

leggi tutto
2013
2013

Lo chiamavano Bigas Luna

degoffro di degoffro

Purtroppo in Italia il suo nome è ormai indissolubilmente associato a quel disastro inverecondo e sciagurato che è "Bambola", vero e proprio "cul-movie" per usare la geniale definizione di Film Tv, inopinatamente…

leggi tutto
2011
2011

Recensione

LIBERTADIPAROLA75 di LIBERTADIPAROLA75
10 stelle

Film. Titolo: L'ANGOSCIA. Genere: thriller Svolgimento: Noi spettatori assistiamo al film di Juan Josè Bigas Luna che si svolge in un cinema dove i protagonisti vedono un film interpretato dalla star del cinema di paura Zelda Rubinstein. Costei ha un figlio psicopatico che strappa gli occhi alle persone. Torniamo un attimo agli spettatori (quelli nel cinema). Nei servizi (del cinema) c'è uno…

leggi tutto

Metacinema

Redazione di Redazione

Cinema cannibale, che si nutre di se stesso. Cinema che racconta il cinema, che mostra il cinema, che mostra il farsi del cinema. Storie contenute dentro a storie che parlano di storie  che si riferiscono a storie....…

leggi tutto
2010
2010
2009
2009

Recensione

kotrab di kotrab
8 stelle

Purtroppo difficilmente visibile e da troppo tempo ignorato dal mercato home video (mentre imperversano i peggiori risultati degli ultimi anni del regista catalano, tranne poche eccezioni), L'angoscia ha sicuramente le carte in regola sia per far felici gli appassionati di tensione, malessere psicologico e inquietudine, sia per dare buoni spunti di riflessione ai teorici. Juan José…

leggi tutto

Luoghi chiusi

Redazione di Redazione

Cinema immobile (che a ben guardare è quasi una contraddizione). Per molti l'esercizio di girare all'interno di un unico luogo è stata una sfida, una dimostrazione di abilità, di tecnica (di uso del mezzo e di…

leggi tutto
Playlist

Follia

Redazione di Redazione

Dolore e sofferenza, ma occasionalmente anche genio e sregolatezza. Il cinema di denuncia, politico e sociale, ha soprattutto usato la messa in scena del disagio per attaccare le istituzioni e i metodi di cura. Ma non…

leggi tutto
Playlist

Cecità

Redazione di Redazione

Non vedenti, a volte anche invisibili. Una moltitudine come in Cecità, il film di Mereilles tratto dal lavoro del premio nobel Saramago, o solitari e disperati come la protagonista di Dancer in the Dark, una…

leggi tutto
Playlist
2007
2007

Recensione

lucaskiesling di lucaskiesling
8 stelle

uno dei migliori film degli anni '80. una riflessione geniale sul ruolo del cinema come catalizzatore degli incubi di massa, come "non-luogo" che diviene qualsiasi luogo, horror che ne contiene un altro, nonchè terreno fertile per le fantasia zoofile e stavolta macabre di bigas luna, regista evidentemente da riscoprire per forza. privo d'erotismo, è però intrigante nella messinscena della…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2003
2003

Recensione

superficie 213 di superficie 213
8 stelle

conosco poco il lavoro di bigas luna e le sue ultime prove non e' che mi hanno mai portato a scoprire altri suoi lavori.dopo aver visto questo film mi pento di non aver mai voluto vedere i suoi lavori del periodo 7080,perche' questo "l'angoscia" e' uno dei piu' bei thrillerhorror degli anni'80.proprio cosi'.l'atmosfera e' tesissima ed inquietante,il film nel film coinvolge in pieno,alcuni…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito