Espandi menu
cerca
Stanlio e Ollio

Regia di Jon S. Baird vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 270
  • Post 173
  • Recensioni 4028
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Stanlio e Ollio

di alan smithee
6 stelle

locandina

Stanlio e Ollio (2018): locandina

13° FESTA DEL CINEMA DI ROMA - SELEZIONE UFFICIALE

Il lato comico che rende dei geni alcuni esponenti della rappresentazione leggera e dissacrante, ironica e comica di ogni risvolto del nostro vivere quotidiano, spesso è frutto di tormenti o sofferenze che costoro affrontano ostentando un atteggiamento che li rende, esternamente, i principi della risata e la quintessenza della rappresentazione del buonumore.

La coppia comica formata da Stan Laurel e Oliver Hardy divenne il duo comico più riuscito e solidale della storia della comicità, del cinema, e del teatro leggero, quando il cinema voltò loro le spalle.

La trasposizione autobiografica a cura di Jon S. Baird si occupa soprattutto del periodo vicino alla fine di qiel longevo duo comico. 

Ritroviamo la coppia, separata da tempo, in rotta per un supposto tradimento di Hardy nei confronti di Laurel - più scaltro a livello di carriera, oltre che autore e creatore delle principali gag del duo - che proseguì la sua avventura cinematografica con altri comici quando Laurel si rifiutò di rinnovare il contratto a condizioni non giudicate convenienti, che decide di riformarsi e ripresentarsi a teatro per una tourné che tenti di riavvicinali al pubblico. Scoprendo che gli spettatori non li ebbero mai abbandonati, riuscendo altresì, a fine anni '50, a tornare a riempire i teatri, a rinverdire quella fama che si meritarono in gioventù, tra gli anni '20 e la fine dei '30.

John C. Reilly, Steve Coogan

Stanlio e Ollio (2018): John C. Reilly, Steve Coogan

Steve Coogan, John C. Reilly, Nina Arianda, Shirley Henderson

Stanlio e Ollio (2018): Steve Coogan, John C. Reilly, Nina Arianda, Shirley Henderson

Solo il cinema, nonostante tutto, sembrava averli dimenticati, e le idee di Laurel circa una riproposizione ed adattamento comico della vicenda di Robin Hood, sulla carta una operazione geniale, non riuscivano a fare breccia sui produttori, incerti sulla riuscita di uno sconvolgimento così radicale della nota vicenda del ladro che ribava ai ricchi per dare ai poveri.

Il film inoltre, nel seg uire la trionfale tappa europea del duo comico nei principali teatri del Vecchio Continente, si concentra sulla malattia che affligge il pingue Hardy, impedendogli di affrontare con la disinvoltura del passato l'impegno anche molto spossante legato alla loro comicità anche molto fisica.

L'aver saputo trovare due attori perfetti e sensibili come Steve Coogan per impersonare Stanlio, e John C. Reilly per Ollio, costituisce la chiave che assicura dignità e sostanziale valore ad un biopic che punta sul classico, non si dilunga in inutili sipari tergiversanti, e giunge schiettamente al cuore di un rapporto di amore e rivalità che nasconde più affetto e complicità degli inevitabili rancori personal iche talvolta divisero i due, coscienti entrambi dell'indissolubilità della coppia geniale a cui diedero vita.

John C. Reilly, Steve Coogan

Stanlio e Ollio (2018): John C. Reilly, Steve Coogan

Steve Coogan, John C. Reilly

Stanlio e Ollio (2018): Steve Coogan, John C. Reilly

Il film riesce a portare avanti lucidamente tutto ciò, senza alcun colpo di genio, ma cogliendo i tratti salienti della meravigliosa comicità senza tregua che ha caratterizzato ogni schetch esilarante del duo comico.

Splendidi entrambi gli attori, con una particolare ammirazione per Steve Coogan, che ci restituisce un Stan Laurel-genio e lato pensante della coppia, sensibile ma anche puntiglioso ed insopportabile, incontentabile e decisamente meno bonario del suo alter-ego comico ovunque conosciuto e considerato irresistibile.  

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati