Trama

Nel 1973 a Roma viene rapito dalla 'ndrangheta il giovane John Paul Getty III, nipote del petroliere Jean Paul Getty, l'uomo più ricco del mondo. Mentre il nonno si rifiuta di pagare il cospicuo riscatto, la madre Gail è costretta dalle circostanze a fare squadra con Fletcher Chase, un ex negoziatore della Cia.

Approfondimento

TUTTI I SOLDI DEL MONDO: IL DENARO, SOPRA TUTTO E TUTTI

Diretto da Ridley Scott e sceneggiato da David Scarpa, Tutti i soldi del mondo racconta un fatto di cronaca realmente accaduto e divenuto un caso mediatico internazionale: il rapimento di Paul Getty III. Tutto ha luogo a Roma nel 1973 quando alcuni uomini mascherati rapiscono un adolescente di nome John Paul Getty III, nipote del magnate del petrolio Jean Paul Getty, noto per essere l'uomo più ricco del mondo e allo stesso tempo probabilmente il più avido. Il sequestro del nipote non rappresenta per Getty una ragione sufficientemente valida per rinunciare a parte delle sue fortune e costringe Gail, la madre del ragazzo, a intraprendere, con l'aiuto dell'uomo della sicurezza Fletcher Chace, una disperata e sfrenata corsa contro il tempo per raccogliere i soldi, pagare il riscatto e riabbracciare il figlio.

Con la direzione della fotografia di Dariusz Wolski, le scenografie di Arthur Max, i costumi di Janty Yates e le musiche di Daniel Pemberton, Tutti i soldi del mondo si basa su un libro scritto da John Pearson (Painfully Rich: The Outrageous Fortune and Misfortunes of the Heirs of J. Paul Getty) e riporta l'attenzione su una vicenda pubblica e privata, che sconvolse il mondo intero per avere rivelato a tutti come Getty amasse più il denaro che la propria famiglia. "Conoscevo la storia del rapimento e da tempo desideravo scrivere qualcosa sul potere dei soldi e su come questi controllino e modellino la vita delle persone. Pensare, prendere decisioni, scegliere con chi sposarsi, valutare il luogo in cui vivere, optare per un lavoro e non per un altro: sono tutte azioni dettate dal denaro, in grado di influenzare le scelte sia di chi è senza soldi, seppur in maniera limitata, sia di chi ne ha fin troppi, come nel caso di Getty. Il rapimento del giovane Paul Getty era qualcosa che ricordavo, un po' come tutti. La storia del ragazzo cui venne tagliato un orecchio, rimasta nell'immaginario collettivo, ha portato in luce come il nonno, uno dei magnati più ricchi al mondo, avesse rifiutato di pagare il riscatto, 17 milioni di dollari, nonostante avesse a disposizione qualcosa come un miliardo di dollari. Per Getty, il problema non era pagare il riscatto e salvare il nipote. Il suo problema risiedeva altrove: psicologicamente, non poteva sopportare di separarsi dai suoi soldi. Ecco perché, nello scrivere la sceneggiatura, la storia passa dall'essere un thriller classico a qualcosa che esamina il peso che il denaro ha su Getty e le conseguenze che ciò comporta sia per la sua famiglia sia per i rapitori. Ironicamente, a essere tenuto in ostaggio non è solo il nipote ma anche il nonno, sequestrato dalle sue stesse fortune", ha evidenziato Scarpa.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Tutti i soldi del mondo è Ridley Scott regista, produttore e scenografo di origine inglese. Nato nel 1937, da figlio di ufficiale dei Royal Engineers avrebbe voluto tentare la carriera militare ma il padre lo ha invece incoraggiato a perseguire le sue aspirazioni artistiche, mostrandosi lungimirante.… Vedi tutto

Commenti (5) vedi tutti

  • Storia romanzata ma avvincente del rapimento di Paul Getty III , nipote del famoso miliardario Paul Getty attaccato al suo danaro al punto di ritifiutarsi di pagare il riscatto

    leggi la recensione completa di bufera
  • voto7 interpretazione ottima del nonno avaro ,buona la fotografia e il taglio del montaggio, sufficiente la sceneggiatura tutto sommato una gradevole pellicola

    commento di anarcate
  • A nostro modesto parere la prova migliore nella pellicola di Scott è offerta da la DEA, il DS Citroen, che spreco!

    leggi la recensione completa di panunzio
  • Noi non siamo come gli altri. Lo siamo stati.

    leggi la recensione completa di champagne1
  • Argenti, sculture, arredi fastosi, ville e tenute da sogno, quadri da capogiro come un Rothko in arancio e un Pollock in nero. Solo per questo vale la pena di vedere quest'elegantissimo film, che documenta il gusto eccelso di questo magnate e collezionista strepitoso

    leggi la recensione completa di gaiart
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

alan smithee di alan smithee
6 stelle

CINEMA OLTRECONFINE A fine anni '40, il cinico e furbo uomo d'affari Jean Paul Getty fece fortuna col petrolio, diventando uno degli uomini più ricchi ed influenti dell'imprenditoria americana. La ricchezza poi, unita al suo interesse quasi morboso per le opere d'arte, per il collezionismo fatto di acquisti compiuti in modo losco, e di sotterfugi volti a strappare prezzi vantaggiosi… leggi tutto

7 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

bufera di bufera
7 stelle

  TUTTI  I SOLDI DEL MONDO (All the Money in the World, 2017) diretto da Ridley Scott,è la trasposizione cinematografica del best seller di John Pearson "Painfully Rich.The outrageus fortunes and misfortunes of the Heirs of Jean Paul Getty",sceneggiato da David Scarpa. La storia è quella del rapimento, avvenuto a Roma nel 1973 del sedicenne John Paul Getty III, nipote… leggi tutto

6 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

champagne1 di champagne1
4 stelle

Chi ha almeno circa 50 anni probabilmente ricorda quello strano rapimento del 1973 in cui fu chiesto il riscatto per un adolescente apparentemente spiantato, ma che portava il nome dell'uomo più ricco del mondo; che dico del mondo? della intera storia: l'uomo più ricco di quanto sia mai stato ricco chiunque altro prima di lui... L'intento del film è mostrare che la… leggi tutto

2 recensioni negative

2018
2018

Recensione

bufera di bufera
7 stelle

  TUTTI  I SOLDI DEL MONDO (All the Money in the World, 2017) diretto da Ridley Scott,è la trasposizione cinematografica del best seller di John Pearson "Painfully Rich.The outrageus fortunes and misfortunes of the Heirs of Jean Paul Getty",sceneggiato da David Scarpa. La storia è quella del rapimento, avvenuto a Roma nel 1973 del sedicenne John Paul Getty III, nipote…

leggi tutto
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

emil di emil
5 stelle

Non è poi così male la penultima fatica di Ridley Scott, vituperata da critica e pubblico dopo gli ultimi scivoloni del grande regista britannico. Tratta da eventi realmente accaduti( il rapimento di Paul Getty III, nipote del miliardario omonimo) conferma la tendenza dell'ultimo Scott , quella di perseguerire la ricerca della perfezione estetica, un involucro bellissimo da…

leggi tutto
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 44 voti
vedi tutti

Recensione

barabbovich di barabbovich
5 stelle

Fu una storia terribile e, al tempo stesso, avvincente, quella che nel 1973 - l'anno della guerra dello Yom Kippur che determinò l'austerity petrolifera in gran parte dell'Occidente - coinvolse uno degli uomini più ricchi del pianeta, Paul Getty (Christopher Plummer). Una storia che, sulla carta, avrebbe potuto essere oggetto di un film potente, coinvolgente, tanto più se a…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

panunzio di panunzio
2 stelle

Premessa doverosa: ammettiamo la nostra ignoranza circa la vicenda narrata in TUTTI I SOLDI DEL MONDO, sapevamo solamente che il nipote del milionario Getty era sopravvissuto al suo rapimento avvenuto a Roma.   Al termine della visione abbiamo pensato “che fortuna per Kevin Spacey esser stato sostituito!” o forse la sua recitazione avrebbe potuto risollevare le sorti di questo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

Isin89 di Isin89
7 stelle

      Il 4 gennaio del 2018 esce l'ultimo film di Ridley Scott intitolato Tutti i soldi del mondo, un progetto di difficile gestazione che ha subito cospicue modifiche post produttive dopo che l'attore Kevin Spacey - che recitava nei panni di John Paul Getty - è stato accusato di aver molestate sessualmente numerose persone dello spettacolo. Il nuovo…

leggi tutto

Recensione

steno79 di steno79
6 stelle

Ridley Scott da un po' di anni a questa parte non è più il grande regista degli anni 70 e 80? Confesso che la questione poco mi interessa, mentre cercherò di essere obiettivo sul film, che francamente non mi ha entusiasmato. Scott conosce il fatto suo come regista, su questo non abbiamo dubbi, e lo si vede anche qui, soprattutto nel ritmo piuttosto sostenuto e nell'abile…

leggi tutto

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
7 stelle

Ridley Scott fa un cinema di icone e di generi, di "modalità di riconoscimento", fin da Blade Runner. E anche in Exodus e in Prometheus di recente questa voglia di discutere delle "confezioni" filmiche è quantomai urgente, perché ancora poco compresa dal pubblico. Scott riesce in un intento contraddittorio: rinvigorire il "genere" affrontandolo nel modo in cui…

leggi tutto
Recensione
Utile per 12 utenti

Recensione

penelope68 di penelope68
7 stelle

Avevo delle remore per questo film, che verrà ricordato più per le scene tagliate in cui compariva Kevin Spacey che  per il resto. Però mi sono fidata del regista, colui che ha creato capolavori (e sapete quali ) e che non poteva fallire . La vicenda di Paul Getty viene prima raccontata in prima persona dal ragazzo ( la parte più fiacca) poi succede altro e il…

leggi tutto

Recensione

champagne1 di champagne1
4 stelle

Chi ha almeno circa 50 anni probabilmente ricorda quello strano rapimento del 1973 in cui fu chiesto il riscatto per un adolescente apparentemente spiantato, ma che portava il nome dell'uomo più ricco del mondo; che dico del mondo? della intera storia: l'uomo più ricco di quanto sia mai stato ricco chiunque altro prima di lui... L'intento del film è mostrare che la…

leggi tutto

Recensione

nickoftime di nickoftime
7 stelle

Il patto con il diavolo Ridley Scott l'aveva fatto anni or sono, quando, dopo stagioni di successi, il regista di "Blade Runner" si era messo al servizio del cinema hollywoodiano, prendendo in subappalto i progetti pensati dai grandi Mogul americani. Per capire ciò di cui stiamo parlando, basterebbe leggere il curriculum vitae della Scott Free Production - fondata da Scott nel 1995 -…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito