Espandi menu

cerca
La ragazza nella nebbia

Regia di Donato Carrisi vedi scheda film

Commenti brevi
  • Regia asciutta e ambigua, attori ottimi (Servillo, Boni, Reno), atmosfere nebbiose e intriganti, un giallo ben costruito e con più di un colpo di scena che tuttavia sul finale lascia nella mente dello spettatore molti dubbi e perplessità

    commento di Fanny Sally
  • Il film disturba al punto giusto: per tutta la notte ho sognato pesci coi capelli rossi! 7,5.

    leggi la recensione completa di andenko
  • Servillo torna (dopo La ragazza del lago, 2007) a rivestire i panni di un triste indagatore, alle prese con la cieca follia di un omicida senza movente ...

    leggi la recensione completa di undying
  • Thriller ambientato nella fredda provincia del Nord Italia, strutturato discretamente anche se a volte un po’ ingarbugliato, con qualche forzatura nel finale. Punto di forza: l’enfasi sul potere dei media e sulla facilità con cui possono essere manipolati e distorti. Personaggi tutti dotati di un ambiguo lato oscuro sufficientemente caratterizzati.

    commento di Estonia
  • Il film è molto fedele al libro, ma mentre nel libro l'autore si prende il tempo per descrivere gli ambienti e i pensieri dei personaggi nel film tutto procede velocemente e si perde un po' di tensione e di fascino dei personaggi. Tutto sommato comunque un film discreto con una trama originale e ben congegnata.

    commento di mosez78
  • Un film fortemente debitore di un'immaginario noir già ampiamente esplorato mentre le tematiche appartengono al mondo della televisione. La cronaca nera italiana dell'ultimo decennio fa continuamente capolino nell'animo di chi guarda come guest star non accreditata. Carrisi filma come scrive, dicendo tutto, dicendo troppo.

    leggi la recensione completa di ROTOTOM
  • Nelle nebbie di Avechot sparisce una ragazza sedicenne e le indagini alla ricerca del responsabile si mostrano difficili e ostacolate dall'interferenza dei media.Racconto lungo e farraginoso dell'adattamento al cinema dell'omonimo romanzo di Donato Carrisi che è anche il regista.

    leggi la recensione completa di bufera
  • Nell'Italia televisiva del giallo strenuamente riproposto, che senso ha questo film ? Inutile ripercorrere cadavericamente la strada percorsa dal defunto Molaioli de "La ragazza del lago".

    commento di maurri 63
  • Un bel giallo, ricorda le atmosfere rarefatte dei gialli scandinavi, ben congegnato e che lascia un sapore amaro. Attori strepitosi.

    commento di mrsbakshi
  • A me è sembrato un buon film. Ben diretto, un po' patinato, un Toni Servillo appena un po' esagerato, Alessio Boni bravo.La storia (non sempre convincente) è una scusa per un j'accuse nei confronti dei media. Forse un po' banale ma il film è godibile.Secondo me da vedere. Voto 7

    commento di Paolabibi